rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Borgo

San Pietro, notte sul cupolone per Marcello Di Finizio: "Fa un freddo boia"

L'uomo si era arrampicato ieri pomeriggio per appellarsi al Papa e a Napolitano. L'imprenditore non è nuovo a questa azioni: quella di ieri è la quarta volta

E' rimasto tutta la notte sulla cupola di San Pietro, l'imprenditore triestino Marcello Di Finizio. L'uomo era salito ieri pomeriggio per protestare contro le multinazionali e la crisi chiedendo aiuto al Papa e a Napolitano. "Fa un freddo boia è sono stanco morto. Mandatemi tutta l'energia positiva che potete. Non possono vincere sempre i cattivi in questo paese" ha scritto su Facebook. 

L'uomo non è nuovo a questo tipo di azioni. Ieri è stata la quarta volta. La prima avvenne nel luglio del 2012 e poi nell'ottobre dello stesso anno per opporsi ad alcune direttive europee che, a suo dire, lo stavano danneggiando. L'ultima volta invece nel maggio 2013 quando scalò la basilica con lo striscione "Stop al massacro, no euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro, notte sul cupolone per Marcello Di Finizio: "Fa un freddo boia"

RomaToday è in caricamento