rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Uomo sulla cupola di San Pietro: "Stop al massacro, no all'Euro"

Si tratta di Marcello Di Finizio, un imprenditore triestino, non nuovo ad imprese di questo tipo. Sulla cupola ha esposto lo striscione: "Stop al massacro, no all'Euro"

Un uomo ha scalato la cupola di San Pietro e ha esposto uno striscione. "Stop al massacro, no all'Euro", questo si legge sullo striscione scritto in italiano e in inglese. Sul posto la gendarmeria vaticana e gli uomini dell'Ispettorato vaticano. L'uomo tiene in mano una bandiera italiana e indossa una maglietta rossa. Sulla terrazza sovrastante è tenuto d'occhio da uomini della gendarmeria vaticana.

Si tratta di Marcello Di Finizio, un imprenditore triestino, non nuovo ad imprese di questo tipo. Già in passato, lo scorso 30 luglio e ancora il 2 ottobre, salì sulla cupola di san Pietro per protestare contro una direttiva europea che, a suo dire, lo danneggerebbe. Marcello Di Finizio è titolare di un noto locale del lungomare di Trieste, "La Voce della Luna" distrutto da un incendio alcuni anni fa.

Per ottenere il risarcimento Di Finizio inscenò proteste di piazza e scioperi della fame. Riaperto il locale, dopo varie traversie, ora teme che, con la messa all'asta della zona dove si trova il bar-ristorante, in base alla direttiva europea Bolkenstein, l'eventuale nuovo proprietario possa chiederne la chiusura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo sulla cupola di San Pietro: "Stop al massacro, no all'Euro"

RomaToday è in caricamento