menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uomo sulla cupola di San Pietro: "Stop al massacro, no all'Euro"

Si tratta di Marcello Di Finizio, un imprenditore triestino, non nuovo ad imprese di questo tipo. Sulla cupola ha esposto lo striscione: "Stop al massacro, no all'Euro"

Un uomo ha scalato la cupola di San Pietro e ha esposto uno striscione. "Stop al massacro, no all'Euro", questo si legge sullo striscione scritto in italiano e in inglese. Sul posto la gendarmeria vaticana e gli uomini dell'Ispettorato vaticano. L'uomo tiene in mano una bandiera italiana e indossa una maglietta rossa. Sulla terrazza sovrastante è tenuto d'occhio da uomini della gendarmeria vaticana.

Si tratta di Marcello Di Finizio, un imprenditore triestino, non nuovo ad imprese di questo tipo. Già in passato, lo scorso 30 luglio e ancora il 2 ottobre, salì sulla cupola di san Pietro per protestare contro una direttiva europea che, a suo dire, lo danneggerebbe. Marcello Di Finizio è titolare di un noto locale del lungomare di Trieste, "La Voce della Luna" distrutto da un incendio alcuni anni fa.

Per ottenere il risarcimento Di Finizio inscenò proteste di piazza e scioperi della fame. Riaperto il locale, dopo varie traversie, ora teme che, con la messa all'asta della zona dove si trova il bar-ristorante, in base alla direttiva europea Bolkenstein, l'eventuale nuovo proprietario possa chiederne la chiusura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento