rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Scuola: studenti peggiori nei Tecnici al Tiburtino, allarme ritirati

Maglia nera al Municipio V: il 19,06% degli studenti al primo anno delle superiori è bocciato, seguono Centocelle e Prenestino. I migliori sono quelli di Portuense, Trullo e Magliana

La provincia di Roma ha effettuato uno studio sulle bocciature e le promozioni nelle scuole superiori della capitale ricavando una stima di quali siano i quartieri in cui ci siano più studenti promossi e dove più bocciati. Ebbene, i primi della classe si trovano al Portuense, mentre sembra pessimo il rendimento al Tiburtino dove ci sono più bocciati.

Infatti, secondo lo studio,  il V municipio è quello in cui si boccia di più: il 19,06% al primo anno delle superiori, quasi un ragazzo su cinque. 'Solo' l'1,96% nel XV. Stando alla stessa indagine gli studenti più bocciati della Capitale sono gli studenti degli istituti tecnici romani, il 16,98%, mentre i più 'promossi sono i liceali: a dover ripetere l'anno è il 6,36%. In mezzo al guado si collocano gli istituti artistici con il 12,88%.

In una classifica territoriale è il municipio V, il Tiburtino, quello in cui si registra il tasso più alto di bocciati alle superiori (il 19,06%); seguito dal VII (Centocelle, Prenestino) con il 17,54%, che però ha una bassa percentuale di ritirati (0,85%). Segue il municipio VIII (Tor Bella Monaca, Torre Angela, Borghesiana) con il 17,03% di bocciati; quindi il XIX, con il 14,74%; il X (Tuscolano,Cinecitta), con il 12,66%; il IX (Appio Latino), con il 12,69.

Mentre è il municipio XV (Portuense, Trullo, Magliana) con 'solo' l'1,96% di bocciati ad avere la percentuale migliore. Nello stesso territorio, però, si riscontra un alto tasso di ritirati (8,39%) e trasferiti (8,61%). Segue il III municipio (piazza Bologna, San Lorenzo) con il 6,4% di bocciature e il II (Trieste,Salario) con il 6,13%.

Nel territorio comunale di Roma, secondo dati riferiti all'anno scolastico 2009-2010, l'11,06% degli studenti è costretta a ripetere l'anno; i ritirati sono il 2,02%, i ripetenti il 4,81%, i trasferiti il 7,05%. Va peggio nel territorio provinciale dove i bocciati sono il 13,29%, il 2,72% i ritirati, il 6,56% i ripetenti, il 6,01% i trasferiti.

"Nel Lazio la dispersione scolastica è del 16% - avverte l'assessore provinciale alla scuola Maria Rita Stella - Il 10%, tasso prefisso da Lisbona 2020 non è irragiungibile se tutte le istituzioni, la Provincia di Roma insieme alla Regione Lazio e al Miur, operano in sinergia. La fotografia delle performance degli alunni romani viene scattata durante la presentazione del progetto 'Gli ultimi per primi', realizzato negli anni scolastici 2009-2010 su un campione di 26 istituti e ha coinvolto oltre 2.000 studenti. L'obiettivo è individuare le procedure da applicare nelle classi del biennio delle scuole superiori dove il tasso di dispersione può toccare anche il 30%. "Il lavoro che oggi presentiamo indica che siamo sulla buona strada - sostiene Stella - perché abbiamo verificato che il tasso di dispersione laddove è stato portato avanti il progetto pilota è sceso sotto il 10%".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: studenti peggiori nei Tecnici al Tiburtino, allarme ritirati

RomaToday è in caricamento