Manuel Bortuzzo: svolta nelle indagini, due sospettati in Questura. "Abbiamo sparato e colpito lui per errore"

Due sospettati sono stati portati negli uffici della Questura di Roma. Salvini: "Chi ha sparato deve marcire in galera"

Due giovani di Acilia di 24 e 25 anni si sono presentati oggi in Questura, a San Vitale, confessando di aver preso parte all’agguato dell’Axa dove Manuel Bortuzzo, nuotatore 19enne di Treviso, è rimasto ferito e, a causa di un proiettile sparato, resterà paralizzato

“Era buio, abbiamo sparato e colpito lui per errore”, la sintesi della loro confessione. Confermata quindi la tesi dello scambio di persona.

Da San Vitale, viene confermato che a portare all'identificazione dei due (L.M. e D.B le loro iniziali, ndr) è stato l'aspetto dei giovani del tutto corrispondente a quello descritto dai testimoni, rispetto anche a un particolare taglio di capelli. Una serie di eventi a catena arrivati a poche ore dal ritrovamento della calibro 38 che un testimone ha raccontato alla Polizia di aver visto lanciare da uno scooter in corsa subito dopo il ferimento in un campo non lontano dal parcheggio antistante il pub dell'Axa dove il nuotatore è stato colpito gravemente. Sull'arma sono state isolate delle impronte digitali. Gli accertamenti sono stati affidati dal pm Elena Neri alla polizia scientifica.

L'ultima intervista di Manuel Bortuzzo

La stessa notte, poi, in quel campo di San Giorgio, nell'area dove affacciano le case di Villaggio Giuliano, oggi, gli agenti del Commissariato del Lido hanno rinvenuto la carcassa di un motorino. A dare l'input agli investigatori una troupe di 'Chi l'ha visto?'. Secondo i riscontri il due ruote sarebbe stato bruciato intorno alle tre del mattino del 3 febbraio, un'ora dopo gli spari di piazza Eschilo. Orario che combacerebbe con quello di quella maledetta notte. 

motorino-4

Dalle immagini di video sorveglianza si vedrebbe lo scooter nero con a bordo due uomini. Poi gli spari, nonostante la Polizia, intervenuta per una precedente rissa, fosse lì, a 200 metri di distanza. Ma quella non è l'unica pista. Lo scambio di persona è possibile ma gli inquirenti vogliono escludere anche le altre ipotesi. 

Non è mancato il commento di Matteo Salvini: "Grazie alle Forze dell'Ordine per il consueto impegno e l'alta professionalità. Gli infami che hanno sparato a Manuel Bortuzzo devono marcire in galera: spero vengano individuati con certezza al più presto".  

Il quartiere, sotto choc, è pieno di posti di blocco, e agenti e militari in borghese. Chi vive all'Axa, però, vuole far sentire la propria vicinanza a Manuel Bortuzzo e ha organizzato una fiaccolata per sabato prossimo alle h 17.30, a piazza Eschilo. Sarà pacifico e avrà carattere apolitico e apartitico. Già in questi giorni i suoi compagni di nuoto hanno fatto sentire le loro voce.

La speranza vede l’invisibile tocca l’intangibile e raggiunge l’impossibile..... #ForzaManuel 🙏🏻🙏🏻

Un post condiviso da Federica Pellegrini (@kikkafede88) in data:

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento