menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Roma sta con Putin. Obama ospite indesiderato"

I manifesti, comparsi nella notte a Roma, sono siglati da una serie di movimenti di estrema destra, tra cui quello dell'Movimento sociale europeo

Sono apparsi nella notte e non aiutano di sicuro a rendere più sereni coloro i quali si occupano della sicurezza in vista dell'arrivo di Obama a Roma. Parliamo dei manifesti siglati da alcuni gruppi di estrema destra, recanti la scritta "Roma sta con Putin. Obama ospite indesiderato".

Non appena diffusa la notizia i servizi del Comune, supportati dalla Questura, stanno provvedendo alla rimozione. I firmatari del manifesto hanno diffuso anche una nota: "Obama è il simbolo del peggiore imperialismo americano, quello intriso di buonismo e filantropia ma che nei fatti si oppone ai Paesi non allineati con guerre, come nel caso della Libia, o sostenendo il terrorismo in Siria. Ora è il turno dell'Ucraina e l'opera di divisione dell'Europa dal suo naturale interlocutore, la Russia, è qualcosa che non possiamo accettare. Alla demonizzazione di Putin e delle politiche russe rispondiamo ricordando di come l'Europa sia tuttora occupata da più di 110.000 soldati americani e da 170 basi di installazioni americane e non abbia voce in capitolo in politica estera, se non attenendosi ai diktat Nato, pagando con la crisi la sottomissione al modello economico americano".

A firmare i manifesti i gruppi: Roma Nord, Movimento Sociale Europeo, Contro Tempo, XX Flotta, Comunità Militante Formello, Ostia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento