Cronaca Centro Storico / Via Nazionale

Indignati in corteo: in piazza col tricolore, presidiata Bankitalia

Chiusa via Nazionale e tutte le vie che vi accedono. Diversi blindati presidiano Bankitalia. Le forze dell'ordine sono presenti anche a piazza Venezia, nei pressi di palazzo Grazioli

Momenti di tensione in centro per il corteo degli “indignati” che, partiti da piazza Montecitorio, hanno bloccato il traffico in via del Corso. I manifestanti non hanno non hanno striscioni né manifesti ma sventolano solo bandiere tricolore.
Due manifestanti, tra cui Gaetano Ferrieri (che da diversi mesi sta scioperando contro la casta), sono finiti a terra dopo un parapiglia con i funzionari. Lo stesso Ferrieri è rimasto a terra qualche minuto dopo aver accusato un malore. I manifestanti hanno urlato "vergogna" per gli spintoni della polizia. Ferrieri è stato poi portato via dagli agenti.

Quindi, il palazzo di Bankitalia in via Nazionale, è stato presidiato dalle forze dell'ordine in vista dell'annunciato sit-in degli indignati in concomitanza con l'arrivo del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per un convegno con il governatore Mario Draghi. Polizia, Carabinieri e Vigili urbani presidiano le strade d'accesso alla sede della Banca d'Italia per impedire possibili blitz dei manifestanti. Al momento il traffico lungo via Nazionale, l'arteria principale, è regolare. Davanti al Palazzo Koch stazionano un furgone ed un fuoristrada dei Carabinieri e numerosi troupe delle televisioni.

Alle 15.30 almeno sei blindati della polizia presidiano i primi 500 metri di via Nazionale, mentre ci sono, davanti alla sede della Banca d'Italia due mezzi blindati dei carabinieri e diverse volanti e pattuglie che sorvegliano il territorio. Le forze dell'ordine sono presenti con diversi mezzi anche in piazza Venezia, nei pressi di palazzo Grazioli. Chiusa via nazionale e le vie che vi accedono, di conseguenza sono state deviate le linee bus :H 40, 60,64, 70,71,117,170. Tutta la rete bus della zona centrale sta subendo ritardi.

I manifestanti che stanno presidiando la sede di Bankitalia, dove è in corso un convegno col governatore Draghi e il presidente della Repubblica Napolitano, hanno chiesto alle forze dell'ordine di potere consegnare una lettera al capo dello stato. "Vogliamo che una nostra delegazione -spiegano- dia una lettera a Napolitano dove contestiamo i tagli alla manovra e chiediamo che si faccia garante dei principi della Costituzione".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indignati in corteo: in piazza col tricolore, presidiata Bankitalia

RomaToday è in caricamento