rotate-mobile
Cronaca

Latina, Legambiente: "Vota sì per fermare il nucleare"

Domenica 17 aprile a Latina si snoderà una catena umana per fermare il nucleare. Legambiente invita tutti a partecipare: appuntamento ore 10.00 a Foce Verde, presso la centrale nucleare di Borgo Sabotino

Week end di mobilitazione per fermare il nucleare nel Lazio e in Italia. Domenica 17 aprile l'appuntamento per tutti è dalle 10 del mattino a Foce Verde sul lungomare di Latina, dove una grande catena umana circonderà la centrale nucleare in dismissione di Borgo Sabotino. Alle ore 9 una critical mass in bicicletta partirà da da Piazza del Popolo a Latina e si unirà ai partecipanti. L'iniziativa è indetta dalle organizzazioni del Comitato Pontino per i sì e dal Comitato Laziale “Vota sì per fermare il nucleare”, dei quali Legambiente è tra i promotori e i sostenitori.

“Le notizie dal Giappone sulla catastrofe nucleare di Fukushima sono sempre più drammatiche”, afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio. “Lanciamo un invito a tutti i cittadini – prosegue Parlati - ad informarsi e partecipare per sventare il pericolo atomico, il nucleare è pericoloso e non possiamo stare a guardare mentre il Governo vuole rilanciarlo.” Legambiente, in occasione del venticinquesimo anniversario del disastro di Chernobyl, ha organizzato un lungo week end di iniziative “!”, inserito anche nei Chernobyl Days che in tutta Europa si celebrano ad aprile.

Giornate d'informazione previste al Mercato di Piazza della Rocca a Farnese (Vt); ad Aprilia (Lt) a Piazza Roma, Campo di carne, Fossignano e Campoleone; festa antinucleare a Caprarola (Vt) con aperitivo, sound system e proiezione del film "The nuclear cameback". Anche a Latina, Sabato 16 si terrà un incontro alle ore 17 presso la sala conferenze del Circolo Cittadino in Piazza del Popolo con proiezione di materiali audiovisivi in ricordo di Chernobyl con la partecipazione di Maurizio Gubbiotti (coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente), al quale seguirà un “No Nuke party” con musica e specialità gastronomiche. “I cittadini - sostiene Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio - non hanno l'anello al naso. Altro che inutili e ridicole moratorie di un anno, per fermare il nucleare bisogna votare sì al referendum del 12 e 13 giugno. Solo così si potrà eliminare l'inaccettabile rischio atomico.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, Legambiente: "Vota sì per fermare il nucleare"

RomaToday è in caricamento