Cronaca Africano / Via Nomentana

Libia, manifestazione davanti all'Ambasciata sulla Nomentana: “Gheddafi come Hitler”

Al presidio, organizzato da Sinistra Ecologia e Libertà, hanno partecipato molti libici e maghrebini "Gheddafi come Hitler", hanno più volte gridato in coro i dimostranti

Ancora una manifestazione contro la feroce repressione in Libia. Davanti all'ambasciata libica di via Nomentanta una decina di dimostranti, in gran parte libici e maghrebini, hanno protestato contro il "genocidio" ordinato da Muammar Gheddafi a Tripoli e a Bengasi. "Gheddafi come Hitler", hanno più volte gridato in coro i dimostranti che hanno partecipato al presidio, organizzato da Sinistra Ecologia e Libertà.

"Questa ambasciata è una delle poche a non aver messo la bandiera a mezz'asta per lutto. In Francia, per esempio, l'ambasciata libica lo ha già fatto. Vergogna, vergogna", hanno protestato i libici di fronte alla sede diplomatica.


E, nel momento in cui un'auto con alcuni funzionari dell'ambasciata è uscita dalla sede, i dimostranti hanno oltrepassato le transenne cercando di avvicinarsi al veicolo e gridando: "Vergogna, vergogna" ma sono stati prontamente bloccati dalle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libia, manifestazione davanti all'Ambasciata sulla Nomentana: “Gheddafi come Hitler”

RomaToday è in caricamento