Cronaca Centro Storico / Via Nazionale

Lascia la figlia nel taxi e va a bere in un locale: in arresto mamma 34enne

Ha lasciato la figlia di 10 anni in taxi per andare a bere in un locale. Quando il tassista l'ha rintracciata, la donna ha malmenato sia lui che la bambina, quindi ha cercato di resistere ai carabinieri

Sfiora l’assurdo quel che è accaduto a Piazza della Repubblica la scorsa notte, dove una 34enne ucraina ha pensato bene di utilizzare un tassista romano come balia mentre si recava a bere in un vicino locale di via Nazionale. Appena salita sul taxi assieme alla figlioletta la donna ha infatti lasciato la bimba, di soli dieci anni, in compagnia dell’autista accampando come scusa un’esigenza fisiologica.
Dopo una mezz’ora di attesa l’uomo si è insospettito e, tenendo per la mano la bimba, è andato alla ricerca della madre trovandola  in via Nazionale, completamente stordita dall’alcol.

L’odissea del tassista, e della sfortunata bambina, non è però finita qui. Non paga la donna, ha dato in escandescenze malmenando sia la figlioletta che il tassista. A quel punto la vittima ha chiesto aiuto al “112” e i militari, intervenuti in pochi minuti, hanno immobilizzato la donna, in evidente stato di alterazione psicofisica certificata anche dal personale medico del Policlinico Umberto I che l’ha visitata e sedata.
L’arrestata, già nota alle forze dell’ordine, è stata trattenuta in caserma e dovrà rispondere di percosse, lesioni personali, abbandono di minore, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, mentre la figlia, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata accompagnata in una Casa Famiglia della Capitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia la figlia nel taxi e va a bere in un locale: in arresto mamma 34enne

RomaToday è in caricamento