Maltrattamenti e danneggiamenti, tre arresti a Capodanno. Poliziotti aggrediti

I tre episodi a Santa Palomba, Fidene e Mostacciano

foto di repertorio

Tre arresti nel giorno di Capodanno e in tutti e tre gli episodi i poliziotti hanno dovuto subire la reazione violenta dei malviventi. 

Il primo a finire in manette, pochi minuti dopo la mezzanotte, è stato un 26enne, già noto alle forze dell’ordine. Gli equipaggi della sezione volanti e dei distretti di polizia Esposizione e Tor Carbone sono giunti nella zona di Santa Palomba dove l’uomo, dopo aver danneggiato l’abitazione dove era ospite ed un’autovettura, si è scagliato violentemente contro i poliziotti che, al termine dell’intervento, sono dovuti ricorre alle cure mediche.

Ieri pomeriggio invece, nella zona di Fidene, un uomo di 47 anni, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale. I poliziotti della Sezione Volanti e del distretto San Basilio, sono intervenuti per una lite in famiglia  ed anche in questo caso l’uomo si è posto in maniera aggressiva e pericolosa verso gli agenti.

Pochi istanti dopo, nella zona di Mostacciano, 2 pattuglie del commissariato Spinaceto e del Distretto Esposizione hanno arrestato un 22enne originario della Nigeria, perché, dopo aver tentato di rientrare in una struttura di accoglienza da cui era stato espulso, ha opposto una forte resistenza – con calci e pugni – nei confronti dei poliziotti che cercavano di identificarlo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento