menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: è allerta per le prossime 48 ore

Previste nuove piogge. Monitoraggi più intensi soprattutto sull'Aniene che rischia nuovi straripamenti. Sotto controllo la situazione sul Tevere. Il Sindaco e la Protezione civile: “Fate attenzione ai sottopassi”

Ancora 48 ore con il fiato sospeso per i romani. Infatti la Protezione civile ha lanciato una nuova allerta meteo valida dalle prime ore di oggi e fino a mercoledì mattina. Si legge nel documento a firma di Bertolaso: “sul Lazio persisteranno  precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità con venti di burrasca sulla zona costiera”.

L'attenzione si sposta però stavolta sulle strade consolari e soprattutto sull'Aniene che minaccia nuovi straripamenti dopo quelli di venerdì e giovedì scorso. Anche il Sindaco Alemanno annuncia altre ore di passione. “E' una situazione complessa ma sicuramente nelle prossime ore scenderà giù l’ira di Dio e bisogna stare molto attenti”.

Stavolta il Sindaco però non chiede a romani di barricarsi in casa. “ Bisogna stare molto attenti sulle consolari e nei sottopassi perché comunque si  potranno formare nuovi allagamenti. Resta alto il rischio lungo il fiume Aniene, che nei giorni scorsi è già straripato, in  lacuni punti. E questa volta si potrebbero registrare problemi anche sul litorale perché oltre al maltempo sono previsti venti e mareggiatedi forte intensità”.

Il Campidoglio ha lavorato tutto ieri sera per mettere a punto una risposta efficace nei confronti dell'emergenza. Straordinari per i vigili urbani, che supporteranno l'attività delle altre fortemente. Sui sottopassi invito alla prudenza anche dalla protezione civile che ha invitato i cittadini ad informarsi prima di uscire di casa, per conoscere le zone colpite da piogge e quindi potenzialmente allagate.

Per quanto riguarda il Tevere infine, ci si aspetta una nuova piena, ma di intensità minore rispetto a quella dei giorni scorsi. Gli incursori della Marina militare di La Spezia stanno lavorando per liberare le arcate di Ponte Sant'Angelo dai barconi incagliati per migliorare il deflusso delle acque

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento