Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Piazza di Spagna

Botticelle piazza di Spagna: cavallo crolla a terra per caldo. E' polemica

Ci sarebbero le temperature elevate alla base dell'incidente accaduto ieri nella turistica piazza romana. Il vetturino prova a far rialzare l'animale con la forza, sfiorata la rissa con i presenti

Il caldo soffocante che avvolge Roma ha giocato un brutto scherzo al cavallo di una botticella, che nel pomeriggio di ieri in piazza di Spagna, è improvvisamente crollato a terra in mezzo ai turisti. Il vetturino ha cercato di farlo rialzare con le cattive maniere e questo ha provocato la reazione di alcuni presenti: ne è nata una discussione molto animata, al limite della rissa, che si è placata solo quando sono intervenuti i carabinieri. Il cavallo si è quindi rimesso in piedi, visibilmente sofferente.

BOTTICELLE A ROMA - E' stato chiesto l'intervento delle guardie zoofile. Le botticelle e il trattamento dei cavalli che le trainano sono spesso al centro di polemiche tra animalisti e proprietari delle tipiche carrozzelle romane. Nel maggio scorso il dibattito riprese fiato dopo un incidente stradale che in via Galvani, a Testaccio, coinvolse un cavallo, che per fortuna se la cavò senza troppi danni. Le nuove regole per le botticelle sono state approvate in Consiglio comunale a novembre dello scorso anno, assieme a quelle ben più importanti sui taxi. Nel gennaio di quest'anno la Lega anti vivisezione (Lav) ha denunciato che per tre anni, dal 2009, i cavalli delle botticelle di Roma hanno svolto l'esercizio senza il Certificato di idoneità sanitaria e di buone condizioni fisiche previsto dai regolamenti comunali.

REAZIONI - Crollo del cavallo in piazza di Spagna che ha trovato subito diversi commenti, riaprendo la polemica sul trattamento riservato agli animali che trasportano le botticelle: "Appena appreso quanto accaduto a piazza di Spagna ci siamo immediatamente attivati per mandare un veterinario specializzato ad accertare le condizioni di salute del cavallo - le parole del delegato del Sindaco per la salute degli animali Federico Coccia -. Verificheremo accuratamente l'accaduto e interverremo con la massima severità nel caso venissero riscontrate delle violazioni al regolamento. Ricordo che nell'ambito del nuovo regolamento è stata istituita una apposita commissione che controllerà in modo approfondito anche questo caso".  Più duro il parere dell'assessore provinciale al Turismo Patrizia Prestipino: "L'ennesimo incidente avvenuto nei pressi di piazza di Spagna, ai danni di un cavallo delle botticelle riaccende i riflettori su questa ormai desueta tradizione che, in una Roma soffocata dal traffico e flagellata da straordinarie ondate di caldo, non è davvero più tollerabile. Malgrado tutti i proclami e le promesse, non solo nulla si è fatto per tutelare questi animali sottoposti ad un'incivile barbarie, ma non si hanno più notizie dei tanto contestati lavori per la costruzione delle nuove maxi scuderie di Villa Borghese. Roma non merita questo triste spettacolo".

ENPA - Critiche anche dall'Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa): "Uno spettacolo indecente quello del povero cavallo stramazzato a terra in piazza di Spagna. Soltanto l'ultimo di una lunga serie di incidenti con cavalli morti e feriti con la stampa di tutto il mondo che ne parla. Ne parlano all'estero ma qui a Roma in Campidoglio gli amministratori fanno orecchie da mercante, anzi alcuni consiglieri della maggioranza sono sempre pronti a difendere i vetturini a spada tratta - spiega ancora Claudio Locuratolo, Presidente dell'Enpa di Roma -. Dovevano esserci ambulanze veterinarie, termometri sulle vetture e addirittura impianti satellitari per monitorare il rispetto del blocco orario imposto nel periodo estivo, invece niente di tutto questo è stato fatto ed ecco i risutati. E' ora che il Sindaco in dirittura d arrivo lasci un segno positivo, faccia qualcosa per non essere ricordato come il Sindaco più insensibile della storia romana, senza pietas per gli animali - si legge ancora nella nota dell'Enpa - per un pugno di vetturini che tengono in scacco un'intera amministrazione esponendola al ridicolo. Questo è anche il risultato della soppressione dell'uffico diritti animali, una città allo sbando, dove mondezza ed animali sono considerati alla stessa stregua. L'Enpa annuncia seri provvedimenti in arrivo, le Guardie Zoofile della protezione animali in questi mesi hanno monitorato le botticelle, filmato e scritto verbali di accertamento. Sono molti quelli 'beccati' al trotto e presto saranno richiesti provvedimenti seri, ricordiamo che in questi casi è prevista la sospensione della licenza per 3 mesi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botticelle piazza di Spagna: cavallo crolla a terra per caldo. E' polemica

RomaToday è in caricamento