rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Magliana

Magliana, un allaccio abusivo all'energia elettrica per alimentare casa dello spaccio

La droga è stata interamente sequestrata, mentre l'uomo è finito in manette

Aveva organizzato tutto. Anche il modo di avere energia elettrica "gratis", rubandola, per alimentare la sua casa dello spaccio a Magliana. Così aveva messo in piedi un sistema che gli permetteva di gestire illegalmente una serra di marijuana. A scorprire il business di un 47enne, i carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli che lo hanno arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.

I militari, dopo aver notato l'uomo in strada in atteggiamento sospetto, hanno deciso di sottoporlo ad un controllo. Il comportamento stizzoso, assunto sin da subito dal 47enne, ha spinto gli investigatori ad approfondire il controllo.

I sospetti sono divenuti conferme quando i carabinieri hanno esteso il controllo all'abitazione del fermato. Qui hanno scoperto due stanze trasformate in serre di marijuana accuratamente predisposte con idoneo sistema di illuminazione e di areazione, al cui interno hanno rinvenuto più di mezzo chilo di 'maria', già defogliata e confezionata, e un bilancino di precisione.

Durante la perquisizione, i militari hanno scoperto e certificato anche il furto di energia elettrica, con il quadro manomesso in modo da prelevare un quantitativo di energia per alimentare le serre indoor, che non veniva computato. La droga è stata interamente sequestrata, mentre l’uomo è finito in manette ed è stato accompagno in caserma, dove resterà in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magliana, un allaccio abusivo all'energia elettrica per alimentare casa dello spaccio

RomaToday è in caricamento