rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Ladispoli

Mamma e figli in balia della corrente rischiano di annegare in mare

I tre sono stati tratti in salvo da un poliziotto libero dal servizio e un bagnante

Rischiavano di affogare in mare una madre e i suoi due figli. A salvarli un agente della polizia di frontiera di Fiumicino, in quel momento libero dal servizio, assieme a un secondo bagnante. I due si sono resi protagonisti di una azione di salvataggio della donna e i suoi due piccoli che hanno rischiato di annegare a causa delle avverse condizioni marine.

Il poliziotto si trovava, libero dal servizio, nei pressi dello stabilimento balneare Gotha Beach in compagnia della famiglia, quando, udite delle grida di aiuto, ha volto istintivamente lo sguardo verso il mare e ha notato una donna e  due bambini a circa 50 metri dalla riva in evidente difficoltà a causa delle acque agitate. 

I bambini, nonostante indossassero i braccioli gonfiabili sono stati trasportati a largo dalla corrente e vani sono stati i tentativi della madre di raggiungerli, rimanendo anch’essa in balia dei flutti. 

L’agente, accortosi immediatamente della pericolosità della situazione, non ci ha pensato due volte e si è tuffato immediatamente in mare, riuscendo con l’aiuto di un altro bagnante a raggiungere le tre persone in difficoltà e riportarle a riva.

Fortunatamente, nonostante il grande spavento, nessuno è ricorso a cure mediche e mamma e figli hanno potuto riabbracciarsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma e figli in balia della corrente rischiano di annegare in mare

RomaToday è in caricamento