Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Via del Corso: preso il Lupin del centro storico

Ieri, i carabinieri che erano ormai sulle sue tracce da qualche giorno, lo hanno pizzicato in via Fosso dell'Osa

Aveva messo a segno una serie di furti al centro storico di Roma riuscendo a portare via, nell'ultimo colpo, ben 10.000 euro di capi firmati in un negozio in via del Corso.

Ieri pomeriggio, il ladro romeno di 39 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di San Lorenzo in Lucina, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Roma – Ufficio Gip, a seguito di un'intensa attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica, che lo vede accusato di furto aggravato.

I carabinieri lo hanno così riconosciuto autore di furti compiuti tra maggio 2019 e febbraio 2020. Obiettivi del ladro seriale sono stati in sequenza: un bar di piazza Cairoli, dove aveva asportato 300 euro dal fondo cassa; un ristorante in via della Palombella dove, dopo aver infranto la vetrina con un sampietrino, aveva rubato 200 euro di fondo cassa; un B&B in via di Ripetta dove aveva rubato 2 smart tv e una cassaforte portatile, contenente denaro e una carta di credito.

Ma è il furto perpetrato in una boutique di via del Corso che ha permesso al 39enne di recuperare ben 10.000 euro tra capi di abbigliamento, borse e foulard.

I carabinieri, in questo caso, hanno acquisito le immagini della videosorveglianza della zona e hanno iniziato a ricostruire l’iter operandi del malvivente, riuscendo ad identificarlo.

Ieri, i militari della Stazione San Lorenzo in Lucina, che erano ormai sulle sue tracce da qualche giorno, lo hanno pizzicato in via Fosso dell'Osa, lo hanno arrestato e lo hanno portato in carcere a Regina Coeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via del Corso: preso il Lupin del centro storico

RomaToday è in caricamento