menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Sartor (Foto FILIPPO MONTEFORTE/ANSA/MP)

Luigi Sartor (Foto FILIPPO MONTEFORTE/ANSA/MP)

Nei guai Luigi Sartor, l’ex calciatore della Roma trovato con 106 piante di marijuana in un casolare

L’erba coltivata in un casolare in provincia di Parma dalla Guardia di Finanza

Dalla Supercoppa con la maglia del Parma agli arresti domiciliari nella città Ducale. A finire nei guai l’ex calciatore Luigi Sartor, 46 anni, arrestato in flagranza di reato dalla Guardia di Finanza di Parma per coltivazione di marijuana, oltre 106 piante. Sono state trovate in un casolare abbandonato di Lesignano Palmia, piccola frazione della montagna parmense. L'ex giocatore di Juventus, Inter, Roma e Parma, residente nella città ducale, è stato fermato insieme a un coetaneo suo complice,un 46enne di Parma. 

E' stato convalidato, dal giudice Beatrice Purita, il fermo per Sartor, per il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre Mantovani sarà sottoposto all'obbligo di firma. Il processo è stato fissato a marzo. 

Già nel 2011, l'ex calciatore era stato coinvolto nell'inchiesta Last Bet, sul calcioscommesse. L’ex terzino si proclamò innocente. Nel 2019 il tribunale di Bologna dichiaro estinta l'accusa per lui e per gli altri indagati.

Arrestato Luigi Sartor

Nato a Treviso nel 1975 Luigi Sartor ha vestito la maglia della Roma nella stagioni 2004/2005 e 2005/2006 con una parentesi di sei mesi in prestito nel mercato di gennaio al Genoa. Sette presenze senza lasciare il segno quelle giocate dal terzino con i giallorossi. Proprio a Parma Luigi Sartor aveva raggiunto il top della carriera vincendo con i Ducai una Coppa Uefa, una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana. Cresciuto nel vivaio della Juventus, squadra con la quale esordì nella stagione 1992/93, chiuse la carriera nel 2007/2009 con la maglia della Ternana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento