rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Primavalle / Via del Quartaccio

Cadavere nel cassone di un depuratore: è dell'anziano scomparso dal Quartaccio

Il 78enne si era allontanato da casa lo scorso 7 gennaio

E' finita nel peggiore dei modi la vicenda della scomparsa di Luigi Sansone, il 78enne allontanatosi da casa lo scorso 7 gennaio. E' suo infatti il corpo ritrovato ieri pomeriggio, 2 febbraio, all'interno di un cassone del depuratore. 

Il ritrovamento ieri pomeriggio, alle 17.15, ad opera dei vigili del fuoco del Comando di Roma.  Sul posto una Squadra 8A VVF,  SAF (Speleo Alpino Fluviale) VVF, Elicottero 116 VVF, Sommozzatori, TAS (Tipografia Applicata al Soccorso) e il Funzionario di Servizio. Il corpo giaceva in un cassone di decantazione di un depuratore fuori servizio, tra via Andersen e via del Quartaccio. 

Sin da subito si era pensato a Luigi Sansone che proprio dalla zona del Quartaccio era scomparso. La conferma è arrivata dalla famiglia che ha riconosciuto il corpo.  Sul posto la polizia. 

Solo giovedì, interpellati da RomaToday, i familiari avevano raccontato: "Ci sono arrivate segnalazioni da Bravetta, zona Vaticano, Torrevecchia, l'ospedale San Filippo Neri. Purtroppo si sono rivelate tutte poco attendibili. Abbiamo passato al setaccio l'area del depuratore, qua al Quartaccio. Il primo giorno di ricerche, peraltro, abbiamo rinvenuto il corpo senza vita di Sergio Picotti, che era scomparso da Selva Candida lo scorso 28 dicembre. Continuiamo ad andare avanti, noi non molliamo".

Alla famiglia e ai conoscenti di Luigi Sansoni vanno le condoglianze della redazione di RomaToday.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere nel cassone di un depuratore: è dell'anziano scomparso dal Quartaccio

RomaToday è in caricamento