Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Insulta coppia con un neonato e picchia un 14enne intervenuto per difenderli: "Sono Lucifer"

È successo in zona Nomentana mercoledì pomeriggio. L'uomo, 32 anni, ha preso di mira due giovani genitori e ha colpito un ragazzo che ha provato a calmarlo: ai carabinieri intervenuti ha detto di chiamarsi Lucifer Morningstar, come il protagonista dell'omonima serie Netflix

Prima ha insultato una giovane coppia con un neonato che stava camminando sul cavalcavia di via Lanciani, poi ha aggredito un ragazzino che ha tentato di difenderli ed è scappato. Ai carabinieri che lo hanno bloccato poco dopo ha dichiarato di chiamarsi “Lucifer Morningstar”, e cioè come il personaggio di Lucifero comparso nel fumetto della DC Comics “Sandman” diventato poi il protagonista della popolare serie tv Netflix “Lucifer”.

Tutto è successo nel pomeriggio di mercoledì nei pressi di via Nomentana. L’uomo, un 32enne di origini somale, ha incrociato una coppia con un bambino e ha iniziato a insultare la mamma, spaventandola. Un ragazzino di 14 anni ha notato la scena e gli ha intimato di smetterla, e il 32enne per tutta risposta lo ha afferrato per la felpa nel tentativo di impossessarsene, colpendolo in faccia quando ha opposto resistenza. Una volta infilata la felpa è scappato dirigendosi verso la vicina via Maes. Nel frattempo sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione Nomentana e della compagnia dei Parioli, che hanno trovato il 14enne a terra, ferito (verrà dopo medicato in ospedale e dimesso con 7 giorni di prognosi) e sotto choc, e la famiglia: ascoltata la loro testimonianza hanno avviato le ricerche dell’aggressore trovandolo sulla Circovallazione Nomentana e fermandolo.

L’uomo, dopo un’altra raffica di insulti e colpi anche ai militari, è stato arrestato con l'accusa di tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale e portato in caserma. Giovedì mattina, in tribunale per la direttissima, davanti al giudice prima si è rifiutato di parlare, poi ha sostenuto nuovamente di chiamarsi "Lucifer". Risultato senza dimora né documenti, anche alla luce di diverse segnalazioni per lui è stato chiesto il carcere e anche una valutazione psichiatrica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulta coppia con un neonato e picchia un 14enne intervenuto per difenderli: "Sono Lucifer"

RomaToday è in caricamento