rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Morto l'avvocato Luca Petrucci, penalista dei grandi processi

Nella sua carriera era stato legale della madre di Marta Russo e della vedova di Massimo D'Antona

Avvocatura in lutto. E' morto a Roma, a 62 anni, l'avvocato Luca Petrucci, penalista noto e stimato della Capitale. Nella sua carriera è stato legale della madre di Marta Russo, Aureliana Iacoboni, e della vedova di Massimo D'Antona, Olga. Ha difeso con successo l'ex governatore della Lazio Piero Marrazzo nella vicenda del tentato ricatto. Petrucci ha difeso anche l'ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi e ha assistito anche alcuni imputati al processo sul 'Mondo di Mezzo'.

Le sue qualità lo hanno portato a ricoprire, dal  novembre 2018, il ruolo di docente di diritto penale presso la Accademia della Pubblica Amministrazione. Consulente giuridico dell’Ufficio affari generali e legali presso la Camera dei Deputati fu consulente per numerosi uffici ministeriali, regionali e comunali in diverse Commissioni.  Fra gli incarichi conseguiti, anche quello, dal 2005 al 2010, di presidente dell'Ater del Comune di Roma. Lascia tre figli. 

Alla notizia della morte del noto avvocato penalista numerosi sono stati i messaggi di cordoglio e vicinanza: "La notizia della morte di Luca Petrucci mi colpisce profondamente. Oggi per me è un giorno di grande dolore perché con Luca ero legato da un rapporto di amicizia e profonda stima. Lo avevo incontrato all’inizio dell’estate nella sede della Regione e sempre con grande voglia di fare mi aveva parlato di progetti e attività da portare avanti - lo ricorda il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti -. Di lui ricorderemo sempre proprio questo, la grande passione civile unita a correttezza e alla professionalità con la quale svolgeva ogni giorno il suo lavoro. Ai suoi familiari vanno le mie sincere condoglianze e un grandissimo abbraccio".

"Sono addolorato e senza parole per la scomparsa di Luca Petrucci, un amico fraterno. Una di quelle notizie che non vorresti mai ricevere -  scrive in un comunicato il senatore Bruno Astorre, segretario Pd Lazio -. Con Luca abbiamo condiviso molte cose, era una persona eccezionale. Voglio fare le mie condoglianze e mandare un forte abbraccio alla moglie, Maria Teresa, e ai figli. Ciao Luca, ci mancherai moltissimo".

"La scomparsa di Luca Petrucci è per me e per molti amici e compagni un dolore profondo. Non ci sono parole quando scompare un amico col quale hai condiviso passioni politiche e sentimenti personali, intimi. Luca Petrucci, uomo di sinistra, uomo di legge irreprensibile e stimato nel Foro, ha partecipato come avvocato ai più grandi processi romani dagli anni '90 ad oggi - lo ricorda in una nota il vicepresidente del gruppo Pd, Roberto Morassut -. Acuto, riservato godeva di grandissima autorevolezza e credibilità presso gli uffici giudiziari di Roma e di tutta Italia. Amministratore pubblico efficiente e specchiato ha fatto rinascere, dirigendo l'Ater di Roma, interi quartieri di periferia con interventi di recupero che hanno restituito dignità a grandi quartieri popolari. Il Pd perde un uomo di grandissimo valore, il mondo della giustizia un professionista di prim'ordine. In tanti perdiamo un amico che ricorderemo per sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'avvocato Luca Petrucci, penalista dei grandi processi

RomaToday è in caricamento