Ipotesi rito abbreviato per Luca Bianchini; Riaperti altri 2 casi

Intanto su facebook la rabbia degli utenti contro di lui: “Castrate Bianchini”. L'ex coordinatore del circolo Pd Torrino potrebbe essere responsabile di due casi attribuiti in passato erroneamente a Joe Codino

Luca Bianchini, il 33enne arrestato venerdì dalla squadra mobile di Roma perchè sospettato di essere lo stupratore seriale, potrebbe essere giudicato con il rito immediato. La decisione arriverà nei prossimi giorni dalla procura di Roma. In caso la procura dia parere positivo, il processo Bianchini potrebbe aprirsi già entro fine anno.

Il contabile, ex coordinatore del circolo pd Torrino, verrà giudicato per le 3 violenze di cui si è accertata la sua responsabilità. Gli inquirenti però stanno ancora indagando in merito ad altre violenze di cui lo stesso Bianchini potrebbe essere responsabile. Tra tentati stupri e violenze andate a termine, si pensa che il 33enne possa essere responsabile di 18 violenze.

Tra queste da ieri si indaga su due casi del 1997 erroneamente attribuiti a Marcello Gregorat, noto alle cronache con Joe Codino. I due casi ora sotto la lente degli investigatori avvennero nel 1997 ma Gregorat, che per questi episodi si dichiarò sempre innocente, fu assolto nel 2002. 

Uno dei due episodi riguardava in particolare una ragazza che denunciò di essere stata violentata nel maggio del 1997in un garage al Nomentano. Joe Codino fu accusato e condannato per abusi sessuali nei confronti di tredici donne, tutti avvenuti negli anni '80 a Roma.

Dopo avere scontato la sua pena fu arrestato nuovamente nel '97 perché gli furono attribuiti altri sei casi tra abusi e violenze sessuali: da queste accuse fu prosciolto.  

Su facebook intanto va in scena la rabbia degli internauti contro Bianchini. Castrazione fisica, ergastolo, pene esemplari: sono solo alcuni dei gruppi aperti contro il 33enne. In poche ore sono oltre 600 le iscrizioni ai gruppi contro il presunto stupratore seriale. . In uno degli argomenti di discussione, tutti intitolati con richieste di ergastolo, castrazione o morte per Bianchini, è spuntata pure una sua foto con tanto di forbici che associano lo stupratore all'evirazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento