Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Bianchini rinviato a giudizio: processo il 25 gennaio

Il 33enne ragioniere, ex dirigente di un circolo del Pd al Torrino, dovrà rispondere di 3 stupri avvenuti il 5 aprile, il 4 giugno ed il 3 luglio in altrettanti garage nei quartieri Ardeatino e Bufalotta

Luca Bianchini sarà giudicato con rito immediato il prossimo 25  gennaio. Lo ha deciso oggi la VII sezione del tribunale di Roma. L'avvocato Bruno Andreozzi, uno dei legali del giovane, ha detto che "è stato deciso di non chiedere alcun rito alternativo, perché riteniamo di poter discutere il merito della causa anche con l'ausilio di testimoni e di opportune documentazioni".

Attualmente il 33enne ragioniere, ex dirigente del circolo Pd del Torrino, è accusato di 3 stupri, avvenuti il 5 aprile, il 4 giugno ed il 3 luglio scorsi in altrettanti garage nei quartieri Ardeatino e Bufalotta, alla periferia di Roma.

Bianchini si è sempre dichiarato innocente, sin dal momento del suo arresto. Ad inchiodarlo però ci sono gli esiti di ben due esami del Dna. Nelle scorse settimane, uno dei due condannati per lo stupro della Caffarella, Oltean Gavrila, aveva detto di essere stato costretto a violentare la ragazzina da un gruppo di persone tra le quali Luca Bianchini. L'avvocato Andreozzi ha dichiarato che Andreozzi ha ritrattato tale versione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bianchini rinviato a giudizio: processo il 25 gennaio

RomaToday è in caricamento