menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Pietro: vende souvenir di Papa Francesco Made in China, multato

Nonostante i controlli serrati per la canonizzazione dei Papi due venditori ambulati sanzionati per la vendita di merce religiosa senza autorizzazione

Continua senza sosta la lotta contra l'abusivismo commerciale nei luoghi turistici della Capitale e in particolare, negli ultimi giorni, nelle zone limitrofe piazza San Pietro e Città del Vaticano. A quattro giorni dalla canonizzazione dei due Papi Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, i controlli infatti si fanno più serrati e i militari hanno il compito di limitare la vendita di oggettivistica religiosa senza autorizzazione.

SAN PIETRO - Il primo abusivo sanzionato, a cui è stata sequestrata la merce, è un bengalese di 19 anni, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, fermato mentre vendeva merce senza autorizzazione in Piazza della Città Leonina, a due passi dal colonnato di San Pietro. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro lo hanno sorpreso a vendere 63 rosari, 89 calamite, 6 quadretti, 45 bandierine, 9 postacards, tutti raffiguranti Papa Francesco

VILLA BORGHESE - Un cittadino di 49 anni, originario del Bangladesh, è stato 'pizzicato' a Villa Borghese dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina mentre vendeva 190 pezzi di bigiotteria, 24 calamite, 13 braccialetti, 9 portamonete e 14 palline di gomma. La merce è stata interamente sequestrata e il 49 enne sanzionato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento