Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Lazio, Lotito e Mezzaroma condannati in appello per aggiotaggio

Il patron biancoceleste e l'imprenditore Roberto Mezzaroma condannati rispettivamente a 18 e 14 mesi per la compravendita dei titoli della società

Il presidente della Lazio Lotito e l'imprenditore Roberto Mezzaroma sono stati condannati in appello per aggiotaggio nell'ambito della compravendita di azioni della società calcistica.

Al centro della vicenda la compravendita di titoli della società con un accordo occulto tra Lotito e Mezzaroma per nascondere la vera identità del titolare delle azioni.

Lotito è stato condannato a 18 mesi di reclusione mentre Mezzaroma a 14. Per entrambi la pena si è ridotta dalla sentenza di primo grado che due anni fa li aveva condannati rispettivamente a due anni e 1 anno e 8 mesi mesi. Ridotte anche le multe, 40 mila euro per Lotito e 30 mila euro per Mezzaroma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, Lotito e Mezzaroma condannati in appello per aggiotaggio

RomaToday è in caricamento