Liceo Croce: l'occupazione "diversa" degli studenti

L'istituto, coinvolto nelle proteste contro il ddl ex Aprea, la mattina non è precluso al personale, che può accedere e partecipare agli incontri tra i ragazzi

Un'occupazione "diversa", quella che da venerdì scorso gli studenti stanno tenendo al liceo Benedetto Croce, al Tiburtino, contro il ddl ex Aprea. La particolarità sta nel fatto che, da un lato, i giovani dormano e tengano gli spazi della struttura come in tutte le occupazioni avvenute in questi giorni a Roma, (come ad esempio quella al Montale); dall'altro, invece, i ragazzi permettono la mattina agli insegnanti, agli amministrativi e al personale Ata di entrare.

"Il nostro obiettivo è mantenere il dialogo con i nostri professori perché sappiamo che su molti punti sono concordi con noi", ha confessato uno studente. Infatti, il personale della struttura la mattina, anche se non può tenere lezione, partecipa ai momenti di incontro degli studenti. E gli stessi ragazzi curano lo spazio scolastico, facendo le pulizie, ad esempio, perché - come ci ha confessato lo stesso studente di cui sopra - "ci teniamo alle nostre strutture".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento