"A morte i 5 stelle", lettera minatoria al candidato portavoce a sindaco di Fonte Nuova

Valerio Novelli ha presentato denuncia ai carabinieri della stazione di Mentana che indagano sull'accaduto, gli attivisti pentastellati: "Gesto vigliacco e meschino"

Valerio Novelli (foto facebook candidato m5s Fonte Nuova)

Dietro la lettera la firma "Novelli 5 Stelle", con disegnata una svastica, dentro la busta trovata nella cassetta postale le minacce: "Nun te la lasciamo Fonte Nuova, Tor Lupara è nostra! Ti vuoi candidare? Stai attento ve famo salta in aria a te e tu moje che è giornalista. A morte i 5 stelle a morte". Questa l'inquietante lettera minatoria trovata da Valerio Novelli, candidato portavoce sindaco dei pentastellati a Fonte Nuova, Comune della provincia nord est della Capitale. I fatti, denunciati dagli attivisti M5s di Fonte Nuova, lo scorso 30 gennaio. Poi la denuncia, come confermato ai militari dell'Arma a RomaToday, ai carabinieri della Stazione di Mentana che indagano sull'accaduto. 

"VILE ATTO INTIMIDATORIO" - La lettera di minacce ricevuta dall'ex consigliere comunale di Fonte Nuova ha trovato il commento dei colleghi attivisti del M5s che senza mezzi termini condannano l'accaduto: "Di fronte a questo gesto vigliacco e meschino, il Movimento 5 Stelle Fonte Nuova, oltre ad esprimere la sua massima solidarietà e vicinanza a Valerio Novelli ed alla sua famiglia, intende condannare, con fermezza ed intransigenza, quanto accaduto. Questa intimidazione ci conferma e ci rende ancor più consapevoli di essere sulla strada giusta, che il lavoro intrapreso quattro anni fa per incidere sulla politica di questo Comune, svolto con serietà e professionalità esclusivamente per il bene comune, è percepito come un’alternativa credibile e positiva al punto di essere temuto".
 
CAMPAGNA ELETTORALE - Portata la lettera ai militari dell'Arma della stazione di Mentana, coordinati dal capitano Salvatore Ferraro, i carabinieri hanno sequestrato il tutto inviandolo ai Ris che stanno eseguendo accertamenti tecnici per risalire agli autori delle minacce. "Tutto il nostro gruppo - scrive ancora il M5s Fonte Nuova - in modo compatto e solidale, a gran voce grida che né ora né mai si piegherà a questa minaccia; anzi, ciò ci sprona ancor di più a realizzare azioni ancora più incisive, propositive per lo sviluppo del nostro territorio, per il bene della sua Comunità". "A questa intimidazione, noi risponderemo con una campagna elettorale, che sarà determinante per il Comune di Fonte Nuova, dai toni e dai comportamenti più consoni ad una sana e leale competizione politica e ciò sia sui social che in piazza tra le persone".

NOISIAMOPRONTI - Candidato portavoce sindaco alle prossime amministrative di Fonte Nuova "per trovare soluzioni il più condivese possibili per migliorare il nostro territorio", i colleghi del M5s di Valerio Novelli concludono: "Per dire NO alle intimidazioni, Ti invitiamo Domenica 12/02/2017, a piazza Padre Pio dalle ore 11:00, alla nostra agorà per unirti a noi e gridare ad alta voce #NOISIAMOPRONTI per governare Fonte Nuova". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento