Cronaca Alessandrino

Alessandrino: coinquilini lo legano al letto e lo rapinano di 3500 euro

Tre degli aggressori sono fratelli e sono stati arrestati per tentata estorsione in concorso e rapina  

Lo hanno immobilizzato ad un letto e poi lo hanno rapinato di 3500 euro. Ma non è finita così: uno dei malviventi ha anche chiamato il 112 segnalando la presenza di un presunto ladro in casa. Questa la disavventura vissuta da un uomo del Bangladesh nel quartiere dell'Alessandrino.

Gli agenti del Reparto Volanti, arrivati nel luogo indicato, hanno trovato il "presunto ladro" legato mani e piedi ad un letto, sorvegliato da quattro uomini di età compresa fra i 30 e i 48 anni, tutti originari del Bangladesh.

L'uomo legato sul letto, una volta liberato, ha però raccontato ai poliziotti di non essere assolutamente un ladro ma l'affittuario di uno dei posti letto presenti all'interno dell'appartamento dove vivono anche i 4 stranieri e che, al suo ritorno dal lavoro, aveva trovato i suoi effetti personali in strada.

Preoccupato del gesto e anche in virtù del fatto che aveva già versato i 150 euro pattuiti, ha chiesto spiegazioni ai fratelli che non solo gli hanno chiesto altri 300 euro ma al suo rifiuto lo hanno immobilizzato, legandolo al letto e rapinandolo. Tre di questi, fratelli, sono stati arrestati per "tentata estorsione in concorso e rapina". Il quarto, un 30enne, è stato denunciato anche per "procurato allarme e simulazione di reato" .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandrino: coinquilini lo legano al letto e lo rapinano di 3500 euro

RomaToday è in caricamento