Cronaca

Legambiente:no alle corsie preferenziali per le moto

Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, ha espresso la propria opposizione contro la sperimentazione per le corsie preferenziali aperte alle moto, in vigore da ieri, 2 maggio

"La cosiddetta sperimentazione per le preferenziali aperte alle moto è una trovata inutile ed ideologica che rischia comunque di danneggiare il trasporto pubblico e i motociclisti stessi”,  afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. “Questa proposta non è certo una soluzione credibile ai problemi di sicurezza stradale dei motociclisti. Per loro – aggiunge l'Avenali - sarebbe più utile investire nel miglioramento della manutenzione del manto stradale e nella creazione di nuovi parcheggi, piuttosto che mettere a rischio l'incolumità mescolando modalità completamente diverse di spostamento. Il provvedimento, inoltre, rischia di ostacolare quel poco di trasporto pubblico protetto nella Capitale.

Dunque c'è il pericolo di ridurre ulteriormente l'efficienza di un servizio già in difficoltà a causa anche dei miseri 120 chilometri di corsie preferenziali presenti a Roma, il 5,5% sul totale della rete per i mezzi pubblici. Si aggiunga che il traffico è sempre più impazzito e i progetti sulla mobilità per incentivare l'uso dei mezzi pubblici sono inesistenti. Il Sindaco – conclude la direttrice - vista la celerità nell'avviare questa iniziativa in risposta alla proposta del noto comico, potrebbe affidare all'avanspettacolo l'Amministrazione della città oppure smetterla una volta per tutte con operazioni solo mediatiche e di facciata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente:no alle corsie preferenziali per le moto

RomaToday è in caricamento