Laghetto dell’Eur, riapre il ponte: la viabilità torna regolare

A cinque giorni dall’avvio dei lavori di consolidamento, riapre il viadotto dell’Eur. Agnello (M5s): “Spiace aver letto le solite strumentalizzazioni per la lungaggine dei lavori e per il traffico deviato”.

Niente più deviazioni impreviste. Gli automobilisti che provenendo dal Ostia si dirigono verso il centro città, possono tornare a percorrere senza interruzioni la Cristoforo Colombo. Come da cronoprogramma, sono terminati i lavori di consolidamento del ponte che attraversa il laghetto dell'Eur.

L'apertura anticipata del ponte

“Ci sono voluti 4 giorni e poche ore della domenica per intervenire con lavori mirati alla messa in sicurezza dei giunti e dei piloni di sostegno del ponte, che aveva subito dei danni dopo l'evento sismico dell'ottobre scorso, ed al rifacimento del manto stradale” ha fatto sapere la presidente della commissione capitolina ai Lavori pubblici Alessandra Agnello . La Consigliera ha inoltre sottolineato che il cavalcavia è stato “aperto  alla viabilità alle ore 9, in anticipo rispetto a quanto preventivato, cioè alle ore 14”.

Il bando di gara

“La durata dei cantieri è stata monitorata in ogni passo dal M5s al governo di Roma – ha fatto notare Agnello – che è stato in continuo contatto con il Dipartimento Simu”. Per rimarcare la qualità del lavoro svolto, la consigliera pentastellata ha ricordato che “Il Dipartimento, dopo aver esperito la gara pubblica in totale trasparenza per individuare l'impresa, è ricorsa anche ad una squadra di speleologi. Sono entrati all'interno della struttura in cemento armato del ponte ed hanno redatto una relazione tecnica, poi valutata dal Dipartimento insieme all'impresa per individuare con cognizione i lavori da realizzare”.

La stoccata verso le opposizioni

Per consentire di eseguire questi interventi, Agnello ha spiegato c'è stato però “bisogno di tempo dalla pubblicazione della gara, a febbraio, sino ad oggi. Spiace quindi – ha obiettato la consigliera Capitolina – aver letto e sentito le critiche e le solite strumentalizzazioni sulla lungaggine dei lavori e per il traffico deviato. E' stato necessario per svolgere il lavoro in totale sicurezza per gli operai e per i cittadini”.

Le critiche mosse dall'opposizione

All'indomani della chiusura del ponte, il consigliere capitolino del PD Giulio Pelonzi aveva sottolineato la presenza “nella zona interessata dall'interruzione stradale, di un solo cartello per annunciare la chiusura del ponte". Dello stesso segno la critica mossa da Piero Cucunato, capogruppo municipale di Forza Italia. “Nessuna programmazione, una comunicazione che si ferma ai post su facebook, o a cartelli presenti poche decine di metri prima del ponte. La chiusura del ponte sul laghetto dell’Eur - era poi arrivato a concludere il consigliere di Forza Italia -  è stata gestita dall’Assessore alla mobilità e dal IX municipio, come se si dovesse chiudere il ponticello di una strada secondaria, in un paesino di provincia”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento