rotate-mobile
Cronaca Fiumicino

Alitalia, bloccarono la Roma-Fiumicino per protestare: sei lavoratori denunciati dalla Digos

Una delle persone denunciate rischia anche una sanzione amministrativa che va da 1000 a 4000 euro, spiegano le forze dell'ordine

Sono finiti nei guai alcuni dei lavoratori di Alitalia che hanno protestato lo scorso 24 settembre "occupando", in parte, la Roma-Fiumicino, nella zona limitrofa all'aeroporto Leonardo Da Vinci. Stando a quanto ricostruito dalla Digos, e reso noto dalla Questura di Roma, sono state alcune centinaia i manifestanti che hanno invaso la sede stradale e, "dopo aver forzato lo schieramento dei contingenti della forza pubblica", hanno "bloccato per alcune ore la circolazione in ambo i sensi".

Una forzatura che è costata a sei persone, la denuncia in stato di libertà, dalla Digos. Di queste, quattro sono ritenute responsabili dei reati di "resistenza e lesioni ad un Pubblico Ufficiale", una sola per "resistenza a Pubblico Ufficiale" ed infine una di "resistenza a Pubblico Ufficiale e blocco stradale", reato per cui è prevista la sanzione amministrativa che va da 1000 a 4000 euro, spiegano le forze dell'ordine.

Dopo l'eclatante protesta, le sigle sindacali, che hanno regolarmente indetto la manifestazione munite di tutti i permessi, hanno preso formalmente le distanze dai lavoratori più esagitati, stigmatizzando questi comportamenti violenti e mostrando gratitudine alle forze di polizia, per aver "garantito l'ordine pubblico nel pieno rispetto del diritto di manifestare", e vicinanza agli agenti feriti, in una lettera inviata al Questore di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alitalia, bloccarono la Roma-Fiumicino per protestare: sei lavoratori denunciati dalla Digos

RomaToday è in caricamento