Cronaca

Lascia lo zaino sul treno e chiede aiuto alla polizia per ritrovarlo: all'interno "eroina dei poveri" e marijuana

Ultimati gli accertamenti per il 27enne è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione illecita di sostanza stupefacente

Un senegalese di 27 anni, dopo essere sceso alla stazione di Roma Tiburtina, si è reso conto di aver lasciato il proprio zaino su un treno regionale ed ha chiesto aiuto alla Polizia di Stato – Compartimento Polizia  Ferroviaria per il Lazio, presente in stazione, per recuperarlo.

I poliziotti, allertato i colleghi del Posto Polfer di Orte dove intanto era giunto il treno, hanno fatto ritrovare lo zaino.

La vicenda, che sembrava poter aver un lieto fine, ha riservato per il proprietario un’amara sorpresa: gli agenti nel verificare il contenuto dello zaino hanno trovato oltre mezzo chilo di marijuana e quasi un centinaio di pasticche di rivotril -  la cosiddetta "nuova droga da strada" o "l'eroina dei poveri". 

Ultimati gli accertamenti per il 27enne è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione illecita di sostanza stupefacente. Sequestrata la droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia lo zaino sul treno e chiede aiuto alla polizia per ritrovarlo: all'interno "eroina dei poveri" e marijuana

RomaToday è in caricamento