menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli attrezzi da "lavoro" recuperati dai carabinieri

Gli attrezzi da "lavoro" recuperati dai carabinieri

Ladri acrobati nel convento, messi in fuga dalle suore: 21enne in manette. Caccia ai complici

L'intervento dei carabinieri all'Istituto delle Suore Adoratrici di via Alessandro Torlonia

Messi in fuga dalle suore con uno dei ladri poi arrestato dai carabinieri. Non è infatti andato come auspicato da una banda di ladri un furto all'istituto delle Suore Adoratrici in via Alessandro Torlonia, al Nomentano. 

Il furto è stato tentato la notte di mercoledì quando in tre sono entrati nell'istituto religioso di Villa Torlonia salendo su una balcone mediante l'utilizzo di una corda di 10 metri. Forzata una porta finestra con un cacciavite sono quindi penetrati in due alloggi rubando poche centinaia di euro. 

Una "visita" inaspettata che è stata però scoperta dalle suore che hanno richiesto l'intervento dei carabineri della stazione Roma Piazza Bologna. Senza perdere mai di vista i tre ladri mentre erano al telefono con il piantone della caserma, le religiose hanno qundi guidato la gazzella intervenuta sul posto indicando la via di fuga della banda, permettendo così ai militari di bloccare uno dei ladri in flagranza di reato. 

Identificato in un 21enne albanese, i carabinieri hanno recuperato il denaro rubato e sequestrato uno zaino con dentro alcuni cacciaviti, due coltelli ed una corda di dieci metri. Il ladro è stato arrestato per "furto aggravato" e messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per il Rito Direttissimo. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento