rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Tivoli

Operai simulano furto ed aprono cassaforte dello studio dove stavano lavorando

I due ladri sono stati smascherati dai carabinieri

Una cassaforte ripulita e le tracce di quello che a prima vista doveva sembrare un furto messo a segno nella notte. A simularlo due operai, nello studio dove stavano eseguendo dei lavori di ristrutturazione. Succede a Tivoli, dove i carabinieri della locala stazione hanno poi denunciato a piede libero due operai di Castel Madama per il furto perpetrato all’interno di uno studio di un noto commercialista del Comune della provincia nord est della Capitale. 

Le indagini sono partite a seguito della denuncia del professionista che, nella mattinata di martedì, dopo essere tornato presso il suo studio, aveva constatato di aver ricevuto la sgradita “visita” da parte di alcuni ladri che, indisturbati durante la sua assenza nel weekend, avevano scardinato una cassaforte asportandone il contenuto.

I militari intervenuti per il sopralluogo, però, hanno notato che qualcosa non quadrava; nello studio, infatti, erano in corso dei lavori di ristrutturazione e alcuni degli operai presenti, alla vista dei Carabinieri, si sono visibilmente innervositi. Le successive indagini e alcuni dettagli sulle modalità di effrazione della porta di ingresso, hanno convinto i militari che la scena del crimine era stata creata ad arte per sviare le indagini. 

A quel punto è bastato poco a convincere i due responsabili a confessare. Gli elementi raccolti erano tanti e tali da incastrarli e per loro, non c’è stato nulla da fare. Tra l’altro, a casa di uno dei due rei confessi, è stato anche rinvenuta parte della refurtiva che, quindi, è stata immediatamente restituita al commercialista. Per i due maldestri operai-ladri, invece, inizierà un procedimento penale per furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai simulano furto ed aprono cassaforte dello studio dove stavano lavorando

RomaToday è in caricamento