Rubano denaro in un forno, poi fuggono in auto e finiscono contro le vetture in sosta

In manette uno dei due ladri, in fuga il secondo. Nel corso dell'inseguimento i fuggitivi hanno provato a speronare la volante della polizia

Il forno di via Tagliamento 'visitato' dai ladri la notte di Natale (foto google)

Notte di Natale da brivido fra il Coppedè e la zona del Salario. È stata la segnalazione al 112, il numero unico di emergenza, di "furto in atto presso un esercizio commerciale" a far accorrere poco dopo le 4:30 della notte fra il 24 ed il 25 dicembre personale della Polizia di Stato del reparto volanti in via Tagliamento, davanti uno storico forno del quartiere. 

All’arrivo della volante sul luogo indicato, una Renault Twingo – anch’essa precedentemente segnalata come ‘sospetta’ - ha iniziato ad allontanarsi repentinamente. Ne è seguito così un prolungato  inseguimento nel quale più volte i fuggitivi hanno tentato di speronare la pattuglia di servizio riuscendovi infine ad impattarla in via di Priscilla ma finendo a loro volta contro delle autovetture lì parcheggiate. 

Nonostante l’essere stati speronati e feriti, i poliziotti, sono riusciti a bloccare uno dei fuggitivi che a loro volta, usciti indenni dal violento impatto, scappando hanno aggredito con calci e pugni i poliziotti. A bordo dell’autovettura dei ladri, sono stati rinvenuti  arnesi atti allo scasso, mentre indosso al fermato ed in uno zainetto, oltre seimila Euro in contanti. Contestualmente il proprietario del panificio oggetto del  furto, contattato da altro personale della Polizia di Stato, ha potuto constatare il furto al suo interno e l’ammanco dell’importo del ‘fondo cassa’. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Portato negli uffici del commissariato Vescovio, un albanese di 24 anni, terminati gli atti è stato arrestato per rapina impropria, lesioni  e resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento dei beni dello stato in concorso. Gli agenti refertati e dimessi con prognosi di 15 e 20 giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento