Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Fiumicino

Dalla baraccopoli al parcheggio della stazione per rubare nelle auto in sosta

Per i tre adottato un foglio di via obbligatorio da parte del Questore

Sono partiti da due baraccoppoli, una a Roma e l'altra in Campania, per ripulire le auto in sosta in un parcheggio vicino la stazione ferroviaria. I tre ladri sono però stati sorpresi ed arrestati dalla polizia, con il Questore di Roma che ha poi adottato per loro il Foglio di via Obblitatorio dal comune di Fiumicino.

A mettere una pattuglia del Commissariato di Fiumicino, diretto da Catello Somma, sulle tracce della banda di predoni, il bagliore prodotto da una piccola torcia tra le auto parcheggiate vicino alla stazione ferroviaria Parco Leonardo, notato dai poliziotti in servizio di controllo notturno del territorio. 

Gli agenti si sono subito avvicinati e hanno visto un uomo che stava armeggiando con delle forbici sulla portiera di una Ford. Il sospetto, accortosi della macchina della polizia che stava andando verso di lui, è fuggito salendo su una Volvo dove c’erano ad aspettarlo 2 complici, uno dei quali con l’evidente funzione di “palo”. La fuga tuttavia non è riuscita. 

I poliziotti, infatti, intuendo la manovra del conducente, si sono messi di traverso riuscendo a bloccare la macchina. Poi è scattata la perquisizione dei 3, a seguito della quale i poliziotti hanno trovato e sequestrato oltre alle forbici, una torcia, una chiave a croce, un grosso cacciavite, 300 euro e 4 paia di occhiali. 

Da controlli effettuati dai poliziotti sul posto e successivamente presso il commissariato Fiumicino, è emerso poi non solo che a carico dei 3 uomini esistevano numerosi precedenti di polizia, il più dei quali proprio per furti su auto, ma anche che uno degli indagati non aveva ottemperato ad un decreto di espulsione.

Per tutti e 3, due bosniaci di 41 e 54 anni domiciliati rispettivamente al campo rom di via Candoni ed il secondo in una baraccopoli di Giugliano (in provincia di Napoli), così come una terza persona, un 41enne nato a Caserta, il Questore di Roma ha quindi emesso il Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Fiumicino, con annesso divieto di ritorno nella stessa cittadina aereoportuale. 

L’uomo, inottemperante al decreto di espulsione, è stato invece accompagnato presso il CPR (Centro di Permanenza per il Rimatrio) di Bari dove verrà eseguito il provvedimento. L’auto con la quale i 3 hanno tentato la fuga, essendo priva di copertura assicurativa, è stata sequestrata e sono tutt’ora in corso accertamenti sull’intestatario. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla baraccopoli al parcheggio della stazione per rubare nelle auto in sosta

RomaToday è in caricamento