rotate-mobile
Cronaca Tor de' Schiavi / Largo Agosta

I complici nell'androne, il ladro a ripulire la casa. In manette 'topo d'appartamento'

La banda sorpresa a Tor de' Schiavi da un poliziotto libero dal servizio

Era libero dal servizio un poliziotto che ha sventato un furto in appartamento e ha arrestato un ladro dopo un inseguimento a piedi per le strade del quartiere. Succede a Tor de' Schiavi, nella zona di Centocelle. A finire in manette un cittadino georgiano di 37 anni, fermato con un borsone dentro al quale aveva appena nascosto la refurtiva e gli attrezzi del mestiere. 

I fatti sono accaduti intorno alle 18:30 della scorsa settimana in una palazzina di largo Agosta. Qui un agente del commissariato San Lorenzo di polizia, in quel momento in abiti civili e libero dal servizio, passando sulla piazza del quartiere del V municipio ha notato, all'interno dell'androne di un palazzo, due persone sospette. Compreso che potesse trattarsi di una coppia di ladri che stavano facendo da "palo", ovvero controllare e avvisare i complici in caso di arrivo delle forze dell'ordine, dopo aver chiesto ausilio ai colleghi tramite centralina operativa, e dopo essersi qualificato ha intimato ai topi d'appartamento di fermarsi.

A Roma 28 case svaligiate al giorno: le tecniche e l'identikit dei ladri 

Oramai impossibilitati a proseguire nel loro lavoro le due "vedette" hanno allertato il complice, che aveva da poco finito di svaligiare un appartamento. Sceso sul pianerottolo l'uomo ha quindi abbandonato un borsone e si è dato alla fuga assieme ai due 'pali'.

Scappati in tre diverse direzioni il poliziotto si è quindi messo all'inseguimento dell'uomo che aveva poco prima abbandonato la refurtiva. Braccato dall'agente il malvivente è stato raggiunto e bloccato nella vicina via Sabaudia e poi arrestato dai poliziotti delle volanti, arrivati a Tor de' Schiavi dopo la richiesta d'intervento del collega.

Identificato in un cittadino georgiano di 37 anni - con precedenti - è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato in concorso. Recuperato il borsone, all'interno della stesso, oltre a oro e gioielli trafugati da un appartamento della palazzina di largo Agosta, sono stati trovati e sequestrati una levachiodi (gergalmente 'piede di porco') un cacciavite, e 13 linguette d'alluminio, utilizzate dai ladri per riprodurre le chiavi passepartout necessarie ad aprire i portoncini delle case senza lasciare segni di effrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I complici nell'androne, il ladro a ripulire la casa. In manette 'topo d'appartamento'

RomaToday è in caricamento