rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

La truffa del falso incidente, così finti carabinieri e avvocati ingannano anziani

È la sceneggiatura della truffa del falso incidente che a Roma, miete molte vittime

Si fingono carabinieri o avvocati per darsi un tono e conquistare la fiducia degli anziani. Poi, dopo averli spaventati dicendo che un loro caro coinvolto in un incidente rischia il carcere, li ingannano rubando gioielli e soldi. È la sceneggiatura della truffa del falso incidente che a Roma miete molte vittime. Il modus operandi è sempre lo stesso e a volte i truffatori agiscono in coppia, uno al telefono racconta il fasullo sinistro stradale e l'altro si presenta a casa della vittima per derubarla.  

I carabinieri, quelli veri, nel corso degli ultimi mesi hanno raccolto diverse denunce di questo tipo. In un caso, a Centocelle, un uomo prima telefonicamente e poi di presenza, si è finto maresciallo dei carabiniere chiedendo alla vittima - una donna di 86 anni - di pagare per conto della nipote in difficoltà, i danni di un incidente stradale (mai avvenuto) per evitare il carcere alla nipote. La vittima, presa dalla paura, ha consegnato all'uomo 300 euro in contanti e dell'oro che aveva in casa, oltre alla carta banco posta compreso di pin dove il malvivente ha prelevato altri 600.00 euro per poi concludere il colpo con un pagamento di 1.200 euro presso un esercizio commerciale di zona.

A Trastevere, invece, vittima è stata un uomo di 79 anni, pensionato. Ai carabinieri ha raccontato di sedicenti appartenenti all'arma che gli avevano fatto credere che il nipote avesse provocato un sinistro stradale nel quale una donna era rimasta ferita gravemente. Anche in questo caso il truffatore aveva preannunciato fantomatiche conseguenze penali e che sarebbe stato necessario versare una somma di denaro per alimentare un fondo di garanzia.

Per condire il tutto, il falso carabinieri ha detto al 79enne che presto sarebbe arrivato a casa da lui, l'avvocato del nipote. Il sedicente legale si è fatto consegnare un Rolex in oro del valore di euro 20.000 euro, alcuni monili in oro e mille euro.

Truffe simili si sono consumate anche in zona Gianicolense, a Testaccio, in zona Colosseo e in zona Trionfale. Un altro caso eclatante, al centro di Roma, una donna di 94 anni ha raccontato ai carabinieri di un "avvocato", il quale asseriva di chiamare per conto del nipote della donna, rimasto coinvolto in un
sinistro stradale.

Alla risposta della donna che il nipote era sprovvisto di auto, il falso legale non si è dato per vinto dicendo che il nipote aveva fatto cadere una signora anziana, che verserebbe in pericolo di vita, e per questo fermato dai carabinieri. Alla successiva richiesta di pagare 5.000 euro, per evitare l'arresto del nipote, la donna ha fiutato la truffa e si è rivolta ai carabinieri, veri, interrompendo la telefonata e di fatto la truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa del falso incidente, così finti carabinieri e avvocati ingannano anziani

RomaToday è in caricamento