rotate-mobile
Cronaca

Isis minaccia il Papa e avverte: "Arriveremo a Roma"

Nella clip di sette minuti, pubblicata dall'Al Hayat media center, viene mostrato un jihadista identificato come Abul Yaman di Marawi che chiede ai musulmani di "combattere la jihad"

L'Isis torna a minacciare Papa Francesco e Roma. Il gruppo dello Stato islamico ha diffuso un nuovo video propagandistico diretto ai jihadisti filippini affinché conducano la guerra santa a Marawi, la città nell'arcipelago del sudest asiatico dove sono in corso combattimenti con le forze di Manila.

Poi nelle immagini si vede un jihadista che dice "arriveremo a Roma". Nel filmato, pubblicato da Al-Hayat Media Center - uno dei network ufficiali dell'Isis - diversi jihadisti devastano statue di Cristo, poi strappano un poster con il volto di Bergoglio.

"Ricordate questo miscredenti, saremo a Roma", dice uno dei jihadisti in inglese identificandosi come 'Abu Jindal'. Marawi è stata al centro di violenti combattimenti tra Isis e l'esercito filippino. Un militante, a volto coperto, poi dice: "Ricordatelo bene. Arriveremo a Roma, con il permesso di Allah!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis minaccia il Papa e avverte: "Arriveremo a Roma"

RomaToday è in caricamento