Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Fidene / Largo Don Antonio Penazzi

Choc in stazione: investito da un treno, grave un 50enne

L'incidente a Fidene. L'uomo trasportato d'urgenza in ospedale

Foto d'archivio

Choc in stazione dove un uomo è stato investito da un treno rimanendo gravemente ferito. E' accaduto alle 8:35 di giovedì mattina alla fermata di Fidene. Ad essere trasportato d'urgenza in ospedale, dove ha poi subito l'amputazione di un braccio, un uomo di 50 anni. 

Investito dall'ultimo vagone di un convoglio della linea Orte-Roma Tiburtina, secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polzia Ferroviaria del Compartimento del Lazio il 50enne sarebbe stato investito nel tentativo di prendere un treno appena partito dalla stazione di largo Don Antonio Pennazzi, nel III Municipio Montesacro. Caduto è stato poi schiacciato. Affidato alle cure dell'ambulanza del 118 è stato quindi trasportato al Sant'Andrea, dove ha subito l'amputazione di un braccio. In condizioni gravi, da quanto si apprende non sarebbe in pericolo di vita. 

Al fine di consentire l'intervento dei soccorritori il traffico ferroviario è stato sospeso fra Settebagni e Roma Tiburtina a partire dalle 8:35. Terminati gli accertamenti dell'Autorià Giudiziaria il traffico ferroviario è stati ripristinato alle 9:47. Inevitabili le ripercussioni alla tratta, con rallentamenti fino a 70 minuti per 4 treni Regionali, 11 treni Regionali limitati e 2 treni Regionali cancellati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc in stazione: investito da un treno, grave un 50enne

RomaToday è in caricamento