Intronizzazione Papa Francesco: Roma supera la prova organizzazione

La macchina organizzativa ha funzionato alla perfezione: strade chiuse intorno al Vaticano e controlli serrati. Impegnati numerosi agenti e volontari della protezione civile. Alemanno:"La città ha retto"

Tutti in silenzio. Un silenzio assordante, di reverenza e di rispetto. Come a non volere perdere nemmeno una parola di Papa Francesco. Come a non volere disturbare Jorge Mario Bergoglio che, nel giorno della sua prima Santa Messa da Pontefice, sorprende ancora. Si presenta sulla sua papamobile, si ferma fra la gente, bacia i bambini: per tutti è già il "Papa semplice". Poi viene accompagnato sul sagrato da dove celebra, per la prima volta, da Vescovo di Roma. 

IL MONDO IN PIAZZA - In Piazza San Pietro, però, non c'è solo Roma. Tante bandiere argentine sventolano insieme ai vessilli di altri Stati. I bimbi salgono sulle spalle dei genitori per vedere meglio cosa accade. E mostrano orgogliosi la foto di Papa Francesco. Il mondo intero è racchiuso nella piazza Santa, come lo stesso Pontefice aveva chiesto. Una giornata, lunga, di gioia e di festa per i duecentomila pellegrini arrivati a Roma. Giornata cominciata alle sette del mattino, quando dalla loggia di piazza San Pietro viene collocato l'arazzo, che non presenta nessuno stemma. In contemporanea, sotto al sagrato cominciano ad arrivare i primi fedeli. In pochissimo tempo il Vaticano si riempie: le persone popolano la piazza, via della Conciliazione è invasa. Tutto, naturalmente, in uno strano silenzio di rispetto. Interrotto solo dai boati che si sollevano quando Papa Francesco compare sui maxischermo posizionati in piazza. E dal lungo, spontaneo, applauso nato dopo il "pregate ancora per me" del Pontefice. 

IL PRIMO MIRACOLO  DEL PAPA - Giornata lunga anche per la macchina organizzativa capitolina. Tutto, però, è andato per il meglio: traffico scorrevole, servizio di trasporto pubblico al massimo, vigili ad ogni incrocio e, in centro, poche auto in giro. E' questo il primo miracolo di Papa Francesco. E i romani sono felici: "E' un sogno - dice Elisa - sono arrivata al lavoro in poco tempo, i tempi di attesa erano da capitale europea, praticamente arrivavano convogli uno dopo l'altro. Per non parlare dei varchi aperti perché oggi la metro è gratis, ma questo non si può volere sempre. L'efficienza del servizio, però, sì. Grazie Francesco, anche questo è un miracolo". Effettivamente, il piano organizzativo ha funzionato alla perfezione.  

L'ORGANIZZAZIONE - Sin dalle prime ore del mattino, tante le forze dell'ordine e i volontari della protezione civile che hanno presidiato le zone intorno il Vaticano. Controlli, con metal detector, all'altezza di via di Porta Angelica e via Ottaviano, prima di entrare nel cuore di San Pietro. Molto attiva anche l'Atac che ha garantito la presenza di 500 dipendenti. Utilissimo e riuscito, il potenzionamento della linea A con metro che sono transitate a distanza di un minuto l'una dall'altra evitando congestioni nella stazione Ottaviano, la più prossima a San Pietro. Qualche difficoltà in più per il deflusso: quando poco dopo le undici e trenta la Santa Messa è finita, un fiume umano ha invaso Via di Porta Angelica e Via Ottaviano. Ma anche in questo caso, il piano di organizzazione e sicurezza ha retto bene col personale Atac presente all'esterno e all'interno della Stazione Ottaviano e degli altri snodi fondamentali.

LA CITTA' HA RETTO ALLA PROVA" - Orgoglioso il primo cittadino, Gianni Alemanno: "Per le informazioni che abbiamo finora tutto ha funzionato bene, non ci sono stati particolari disagi, la macchina organizzativa allestita da prefettura, questura e Roma Capitale, ha funzionato e anche questa volta la città ha retto alla prova. Chiaramente - aggiunge il primo cittadino di Roma - ci sono state strade blindate dal punto di vista della sicurezza ma senza particolari disagi e la voce di Francesco ha potuto risonare serena, tranquilla, molto forte e ci da veramente una speranza per il futuro''. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento