Inseguimento sul Raccordo: polizia spara e uccide il fuggitivo

Durante l'inseguimento di una vettura che si era sottratta a un controllo, gli agenti di una volante hanno sparato uccidendo l'uomo in fuga

Un uomo, Bernardino Budroni di 40 anni, è morto all'alba a Roma durante un inseguimento con la polizia. Intorno alle 5, in seguito alla fuga di un'auto, con a bordo la vittima, che si era sottratta ad un controllo in via Quintilio Varo (zona Cinecittà), un equipaggio di una Volante sul Grande raccordo anulare (all'altezza dell'uscita Nomentana) ha esploso due colpi d'arma da fuoco verso la vettura inseguita. Uno dei proiettili ha colpito il fuggitivo, che è morto dopo essere stato soccorso all'ospedale Sandro Pertini. Sull'episodio indagano i carabinieri.

LA RICOSTRUZIONE - La vittima all'alba si è presentato a casa della sua ex a Cinecittà. La donna, con il quale Budroni non aveva una relazione stabile, non ha però aperto la porta. Ciò ha provocato l'ira dell'uomo che ha cercato di sfondare la porta per entrare. La donna ha così chiamato il 113. Budroni, dopo un primo litigio con gli agenti, è salito a bordo della sua auto ed ha tentato di investire uno dei poliziotti. A questo punto è iniziato l'inseguimento da parte della volante, durato circa 30 minuti. La vittima ha tentato un paio di volte di speronare la vettura dei poliziotti che, giunti nei pressi dell'uscita Nomentana, per interrompere la fuga hanno esploso i due colpi: uno ha raggiunto Budroni al fianco, rivelandosi poi fatale, l'atro ha invece raggiunto la vettura.

LA VITTIMA - La vittima si chiamava Bernardino Budroni e a quanto si è appreso, era da solo in macchina durante la fuga da Cinecittà verso Roma nord. L'uomo, secondo quanto riportato dall'Agenzia ANSA, avrebbe esploso alcuni colpi con una pistola a salve davanti all'abitazione della ex fidanzata, in via Quintilio Varo, minacciandola e tentando di entrare nell'appartamento. L'uomo poco prima aveva sfondato a calci il portone dello stabile. La donna, terrorizzata, si era barricata in casa chiamando la polizia.

LE INDAGINI - Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia Montesacro e sono coordinate dal sostituto della Procura di Roma, Paolo Orani.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento