menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A tutta velocità nel traffico brucia lo stop e fa cadere scooterista, poi sperona la volante che lo inseguiva

Il 43enne si è poi scagliato contro gli agenti. La fuga nella zona di San Basilio

In fuga dalla polizia a tutta velocità nel traffico cittadino. Succede a San Basilio dove un uomo ha prima fatto cadere uno scooterista dopo non aver rispettato il segnale di stop ed ha poi speronato una delle volanti che lo inseguivano. Bloccato si è poi scagliato contro gli agenti costringendoli alle cure dell'ospedale. A finire in manette un 43enne residente nella zona di Marco Simone, nel Comune di Guidonia Montecelio. 

La pericolosa fuga ha cominciato a prendere corpo intorno alle 16:00 di mercoledì 10 febbraio. Gli agenti mentre transitavano in via Corinaldo hanno notato l’uomo che alla vista dei poliziotti ha raggiunto frettolosamente l’auto dandosi alla fuga a tutta velocità sulle strade del popoloare quartiere della periferia nord est della Capitale.

Inseguito a sirene spiegate il fuggitivo ha dato vita ad un lungo inseguimento. Via Pievebovigliana, via Montegiorgio, via Fabriano, poi via Muccia dove, dopo non aver rispettato un segnale di stop ha rischiato di travolgere uno scooterista, che per evitare l'impatto ha perso il controllo del mezzo a due ruote cadendo in terra, senza riportare gravi conseguenze. 

Ancora in fuga il 43enne ha quindi proseguito la sua corsa su via Montecarotto, via Sarnano per poi arrivare sulla trafficata via del Casale di San Basilio. Sbarratagli la strada da una seconda volante in ausilio agli agenti che lo stavano inseguendo il 43nne ha invaso la corsia di marcia opposta speronando l'autoradio del commissariato San Basilio.

Un incidente che ha messo fuori uso la vettura del fuggitivo che, una volta sceso dall'abitacolo, si è scagliato contro gli agenti. Bloccato non senza difficoltà ha poi rifiutato sia le cure dell'ambulanza che di sottoporsi ai test su alcol e droga. 

Indentificato in un 43enne residente a Marco Simone di Guidonia, con precedenti di polizia e una sospensione della patente di guida del 2017, l'uomo è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato e denunciato per essersi rifiutato di sottoporsi ai test alcolemici e tossicologici. Alla richiesta del motivo della sua fuga l'uomo non ha fornito spiegazioni. 

Ad avere la peggio due agenti di polizia, rimasti feriti e costretti alle cure dell'ospedale dove sono stati refertati con 7 giorni di prognosi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento