rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca Nettuno / Via Lago Maggiore

Non si fermano all'alt e provano ad investire i carabinieri, fermati dopo inseguimento

Durante la fuga i tre uomini hanno gettato cocaina ed hashish, poi ritrovati dai militari dell'arma

Non solo non si sono fermati all'alt, ma dopo aver provato ad investire i carabinieri si sono dati alla fuga gettando nella corsa della droga dal finestrino. Succede a Nettuno, dove i militari hanno poi arrestato tre cittadini del Marocco di 18, 32 e 34 anni, per resistenza e detenzione ai fini di spaccio.

I fatti hanno preso corpo ad un posto di blocco. Qui i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Anzio hanno notato i tre a bordo di un’auto e gli hanno intimato l’alt. Il conducente del veicolo ha improvvisamente accelerato la marcia non fermandosi, costringendo i carabinieri a scansarsi per evitare di essere investiti. 

Ne è nato un inseguimento che è terminato circa 1 chilometro dopo, all’altezza di via Lago Maggiore, dove i tre hanno arrestato la marcia e tentato la fuga a piedi per le vie limitrofe, ma sono stati bloccati. Durante la fuga, i militari hanno anche notato che i giovani si erano disfatti di due involucri, gettandoli sotto alcune auto parcheggiate.

Recuperati gli involucri lanciati, gli uomini dell'arma hanno scoperto che contenevano 7 grammi di cocaina e 15 di hashish. La successiva perquisizione domiciliare eseguita in un appartamento di Nettuno dove sono domiciliati, ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare anche sostanza utilizzata per il taglio della cocaina.

Al termine dell’udienza di convalida, il conducente del veicolo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari mentre gli altri due all’obbligo di presentazione in caserma, come disposto dall’autorità giudiziaria.

La droga sequestrata dai carabinieri a Nettuno


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all'alt e provano ad investire i carabinieri, fermati dopo inseguimento

RomaToday è in caricamento