Cronaca Cassia / Via Raffaele Stasi

Bloccati dopo fuga sui monopattini aggrediscono agenti e riescono a scappare

Sequestrate tre dosi di crac. I due poliziotti costretti alle cure dell'ospedale

Foto d'archivio

Violenti e forti fisicamente. Questo quanto ha permesso a due ragazzi di riuscire a scappare alla polizia dopo aver aggredito due agenti che li avevano appena trovati con delle dosi di crack indosso. E' accaduto nel pomeriggio di lunedì ai Due Ponti, a Roma Nord dove due poliziotti sono poi stati costretti alle cure dell'ospedale. 

I fatti in via Raffaele Stasi dove una pattuglia del commissariato Flaminio Nuovo di polizia ha notato due persone già note alla giustizia mentre confabulavano fra loro a bordo strada sopra due monopattini. Alla vista della volante i due però si sono però dati alla fuga sui loro mezzi elettrici.

Corsa in monopattino che gli agenti sono riusciti ad interrompere poco dopo, richiedeno nel frattempo l'ausilio di altri polizitti. Trovato uno dei due con indosso tre dosi di crack pronte alla vendita la coppia, particolarmente agitata, ha quindi aggredito violentemente i due poliziotti riuscendo, grazie alla loro imponente mole, ad avere la meglio.

Fuggiti a piedi ad avere la peggio sono stati i due poliziotti, costretti alle cure mediche e poi refertati in ospedale. Riconosciuti in due giovani dominicani di 23 e 31 anni, la coppia di fuggiaschi è attivamente ricercata dalle forze dell'ordine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccati dopo fuga sui monopattini aggrediscono agenti e riescono a scappare

RomaToday è in caricamento