rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Colli Aniene / Largo del Badile

Santa Maria del Soccorso: forza un posto di blocco ed ingaggia un inseguimento

Il 28enne fermato dai carabinieri in via Grotta di Gregna dopo una fuga di un paio di chilometri. Il giovane guidava la city car senza assicurazione e con la patente scaduta


Ha ingaggiato un inseguimento per le strade del Tiburtino dopo non essersi fermato ad un posto di blocco a largo Badile, nella zona di Santa Maria del Soccorso. Alla guida di una Smart un romano di 28 anni, già noto alle forze dell’ordine, fermato dai carabinieri della Stazione Roma Tiburtino III, unitamente ai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma, con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale e guida senza patente.

INSEGUIMENTO AL TIBURTINO - Il giovane, alla guida della city car giunto all’altezza di largo Badile, non si è fermato all’alt dei Carabinieri, proseguendo la marcia nel tentativo di eludere il controllo. Immediato è scattato l’inseguimento dei militari dell’Arma, durato circa un paio di chilometri, fino in via Grotta di Gregna dove il 28enne è stato raggiunto e bloccato.

RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE - Appena sceso dall’auto, il giovane, non contento, ha anche tentato di aggredire i Carabinieri che lo hanno subito arrestato. Dai successivi accertamenti è emerso che il 28enne era alla guida di un’auto priva di assicurazione e con patente scaduta. Dopo l’arresto, l’uomo è stato accompagnato in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo mentre l’auto è stata sequestrata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria del Soccorso: forza un posto di blocco ed ingaggia un inseguimento

RomaToday è in caricamento