Cronaca Strada Regionale 2bis Via Cassia Veientana

Inseguimento sulla Cassia bis: in fuga su un'auto con due targhe diverse e la refurtiva nel bagagliaio

Il fuggitivo ha poi mostrato ai carabinieri una carta d'identità falsa. In manette un 28enne

Inseguimento da brivido sulla Cassia bis. Ad innescarlo un cittadino dell'Ecuador di 28 anni, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine. L'uomo è stato fermato dai Carabinieri della Stazione di Roma-La Storta ed arrestato con l’accusa di resistenza e false attestazioni o dichiarazioni ad un pubblico Ufficiale, ricettazione e riciclaggio.

I militari nel corso in un servizio di controllo alla circolazione stradale hanno imposto l’alt ad un’autovettura, guidata dall’arrestato, che non si era fermata ed ha proseguito la marcia. Più volte l’uomo ha cercato di rallentare bruscamente e volutamente la propria corsa, entrando in contatto con l’autovettura condotta dai militari, che tuttavia sono riuscivano a bloccarlo poco dopo sulla Cassia bis. 

Nel corso del controllo i militari hanno notato che l’auto guidata dal 28enne riportava la targa anteriore differente da quella posteriore. Inoltre l’uomo ha cercato di fornire ai militari delle false generalità, consegnando una patente di guida intestata ad un'altra persona, al fine di eludere il controllo. 

I successivi accertamenti hanno consentito poi di accertare l’incongruenza dei dati riportati sul documento e di identificare compiutamente l’uomo. Le targhe dell’autovettura sono risultate oggetto di due distinti furti, consumati nel 2016, mentre, occultate all’interno del bagagliaio, erano presenti le due restanti targhe, nonché una borsa contenente bigiotteria varia, verosimilmente provento di furto.

Il conducente è stato arrestato e trattenuto presso le camere sicurezza della Compagnia Cassia in attesa del giudizio direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento sulla Cassia bis: in fuga su un'auto con due targhe diverse e la refurtiva nel bagagliaio

RomaToday è in caricamento