Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Lite tra immigrati finisce in tragedia: ucciso e decapitato un indiano

E' successo a Tor San Lorenzo, litorale sud di Roma. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato sulla spiaggia senza testa. Il suo omicida, l'amico con cui condivideva la baracca e le sbornie, è stato ritrovato poco dopo con i vestiti ancora sporchi di sangue

na lite tra immigrati. Sembrano non esserci dubbi su quanto accaduto a Tor San Lorenzo tra venerdì e sabato. Sulla spiaggia, nel pomeriggio di sabato, è stato ritrovato il corpo decapitato di un indiano che poi si è accertato essere uno degli abitanti di una baracca sulla spiaggia

All'origine dell'efferato omicidio, secondo quanto ricostruito dai carabinieri del gruppo di Frascati, coordinati dal colonnello Rosario Castello, ci sarebbero alcuni motivi legati alla convivenza fra la vittima e il suo omicida, rintracciato nelle ore successive al ritrovamento del corpo, con i vestiti ancora insaguinati.

Sempre secondo le testimonianze di altri immigrati indiani, ci sarebbe soprattutto il fatto che i due molto spesso erano ubriachi e lo erano soprattutto ieri sera tardi quando sono stati visti litigare da alcuni connazionali. La vittima e l'assassino non avevano precedenti penali ed erano entrati in Italia da pochi mesi e saltuariamente lavoravano come braccianti nelle campagne della zona. L'immigrato responsabile dell'omicidio è stato fermato a Tor San Lorenzo con i vestiti ancora sporchi di sangue. Unità cinofile e carabinieri del nucleo subacquei stanno ancora cercando la testa dell'indiano decapitato.

Arma del delitto un'ascia insanguinata
, trovata in una baracca non lontana dal tratto di spiaggia dove è stato trovato il cadavere decapitato.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra immigrati finisce in tragedia: ucciso e decapitato un indiano

RomaToday è in caricamento