Anagnina, è un mistero l'agguato a Pietro Pace. Il padre: "Taglia da 100mila euro"

Dal profilo della vittima non emergono ombre. Il padre, sotto choc, ipotizza una pista legata ad una donna sposata: "Sono pronto a mettere un premio di 100mila euro per chi fornisce informazioni"

Freddato come fosse un criminale. Colpi di pistola in faccia, in pieno stile mafioso. Eppure lui, Pietro Pace, il 40enne ucciso in via Gasperina mercoledì sera, rappresenta quanto di più lontano si possa immaginare da un malvivente. Fedina penale immacolata, un lavoro come netturbino, un passato come venditore ambulante e soprattutto una figlia di sette anni e mezzo, avuta dalla moglie dalla quale era separato. "Un bravissimo ragazzo", così lo racconta suo padre Mario che si chiede il perché lo abbiano ucciso così.

Se lo chiedono anche gli uomini della squadra Mobile che da mercoledì sera indagano a 360 gradi per capire qualcosa di più. Tante le persone ascoltate: parenti, amici ed anche una donna con la quale Pace si frequentava di recente. Per ora non sarebbe emerso nulla di rilevante.

Ieri le parole più forti sono state proprio del padre della vittima per il quale la pista da seguire è quella passionale. "Forse dietro l'omicidio ci sono questioni legate a qualche donna. Pietro era un bellissimo ragazzo e faceva colpo. Era separato da tempo dalla compagna e ultimamente frequentava una donna sposata". Dall'interrogatorio di quest'ultima però nulla di particolare sarebbe emerso, tanto che gli investigatori tendono a sottovalutare la pista amorosa.

Con gli occhi pieni di lacrime il padre della vittima si dice pronto a pagare una taglia pur di avere informazioni su chi ha sparato: "Era un bravissimo ragazzo, non ha mai avuto problemi di droga o di soldi. I responsabili devono pagarla, devono fare i conti con me. Sono pronto a mettere un premio di 100mila euro a chi fornisce informazioni utili alle indagini".

Il quartiere intanto è sotto choc. Pace qui era abbastanza conosciuto, aveva molti amici, e nessuno sa spiegarsi il perché dell'esecuzione. "Non riusciamo a crederci. Non capiamo come sia stato possibile che sia stato ucciso in quel modo", racconta una vicina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento