rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Ostia / Via Gian Carlo Passeroni

Analisi gratis ad amici e parenti all'ospedale Grassi. La replica dell'avvocato di uno dei 141 indagati

L'avvocato Caruso: "Si tratta di errori ingenerati dall'utilizzo all'interno dell'Ospedale Grassi di un sistema informatico obsoleto e che presenta evidenti falle"

E' il legale difensore di uno dei 141 indagati nell'ambito dell'inchiesta della Guardia di Finanza che ha riguardato l'ospedale Grassi di Ostia su presunti favoritismi ad amici e parenti da parte di medici e paramedici per effettuare analisi gratis non tenendo conto della lista d'attesa del nosocomio di via Passeroni. Questa la precisazione dell'avvocato Caterina Caruso nella sua interezza. 

"Da alcune verifiche effettuate dagli indagati è emerso come molte delle prestazioni contestate nel capo di imputazione siano in realtà riferibili a pazienti ricoverati che hanno successivamente subito degli interventi chirurgici . Si tratta quindi di pazienti che hanno effettuato il regolare percorso di accettazione presso il nosocomio e pertanto nessuna lista di attesa è stata elusa. Si tratta di errori ingenerati dall'utilizzo all'interno dell'Ospedale Grassi di un sistema informatico obsoleto e che presenta evidenti falle. Si precisa inoltre che queste problematiche erano già state rappresentate, perchè emerse, nella precedente inchiesta."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Analisi gratis ad amici e parenti all'ospedale Grassi. La replica dell'avvocato di uno dei 141 indagati

RomaToday è in caricamento