Cronaca

Incidenti sul lavoro, nel 2011 dopo una diminuzione si ritorna ai livelli dell'anno scorso

Il rapporto Inail 2010 sugli infortuni nei luoghi di lavoro registra una diminuzione nel primo semestre del 2011 ma un aumento negli ultimi 3 mesi dell'anno, portando le cifre ai livelli dell'anno scorso

Continua l'emergenza delle morti sui luoghi di lavoro. Nel primo semestre del 2011 nel Lazio gli infortuni sul lavoro sono diminuiti del 6,4% ma gli ultimi tre mesi dell'anno la tendenza ha registrato un aumento, portando le cifre ai livelli toccati nel 2010. Come fa sapere il presidente di Inail Lazio, Antonio Napolitano, presentando i dati del rapporto sui dati infortunistici relativi allo scorso "eravamo certi che il dato infortunistico poteva far registrare un calo di circa il 20% rispetto al 2010, ma gli ultimi 3 mesi, specie nel centro Italia, ci hanno riportato ai numeri dello scorso anno".

Analizzando l'andamento relativo al primo semestre del 2011, dice Napolitano, "sembrava infatti contrarsi del 6,4% il numero dei casi denunciati, passando dai 28041 dello stesso periodo del 2010 ai 26352 di quest'anno. Analogo andamento sembrava esserci anche per gli infortuni mortali, passati da 43 casi denunciati a 29. Resta quindi ancora da verificare l'entità delle variazioni numeriche di questi dati riferite al secondo semestre del 2011". Sulle possibili cause di un'aumento degli infortuni nella seconda parte di quest'anno, Napolitano ha spiegato che il dato potrebbe risentire del fatto che "abbiamo avuto nel Lazio in particolare molti infortuni multipli e incidenti stradali con più persone coinvolte". (Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti sul lavoro, nel 2011 dopo una diminuzione si ritorna ai livelli dell'anno scorso

RomaToday è in caricamento