Cronaca

Investì due fidanzatini, il Tribunale esaminerà richiesta affidamento in prova

Il tribunale di sorveglianza esaminerà l'1 dicembre la richiesta dei legali di Stefano Lucidi sull'affidamento in prova. Il giovane sta attualmente scontando 5 anni di reclusione

Il tribunale di sorveglianza l’1 dicembre esaminerà la richiesta di affidamento in prova presentata dai legali di Stefano Lucidi. Il giovane, la sera del 23 maggio 2008 mentre era alla guida senza patente della Mercedes del padre, investì e uccise Alessio Guliani e Flaminia Giordani che in quel momento stavano transitando a bordo di uno scooter su via Nomentana. Lucidi sta attualmente scontando una pena a cinque anni di reclusione, confermata dalla Corte di cassazione, per omicidio colposo.

Avendo trascorso già più di due anni a Regina Coeli, il giovane ha maturato i presupposti per sollecitare l'affidamento in prova. La decisione del tribunale di sorveglianza dovrà, tra l'altro, tenere conto anche delle relazioni dell'amministrazione penitenziaria sulla condotta del giovane in carcere. Nel confermare la sentenza di secondo grado, in primo era stato condannato a 10 anni di carcere, la Cassazione sancì che Lucidi non voleva provocare l'incidente. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì due fidanzatini, il Tribunale esaminerà richiesta affidamento in prova

RomaToday è in caricamento